Raffaella Fico e Alessandro Moggi tornano insieme: "Ci riproviamo"

Sono stati sopresi dai paparazzi di “Chi” durante una romantica passeggiata a Roma. Hanno confermato di voler provare a superare le loro divergenze

Alessandro Moggi e Raffaella Fico

Un addio improvviso, al quale pare sia seguito un altrettanto improvviso ritorno di fiamma. La storia di Raffaella Fico e Alessandro Moggi pare non essere ancora finita.

I due, dopo la separazione, sono stati infatti sopresi dai paparazzi di “Chi” durante una romantica passeggiata a Roma.
Lo stesso figlio dell'ex Dg della Juventus ha confermato alla stessa rivista la volontà di "provarci di nuovo" e, perché no, sposarsi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La rottura tra i due

Del resto anche i motivi della rottura sono sembrati fin dall'inizio destinati a passare presto in secondo piano. "Non c'è solo un motivo dietro la fine della storia - disse l'ex di Mario Balotelli - La causa principale è stato il mancato matrimonio, dovuto ad una serie di incomprensioni e crisi di coppia. Quando poi sono stata contattata per il Gf Vip, le incomprensioni sono aumentate: Alessandro era decisamente contrario all'idea".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento