Soft skills per avere successo dopo la laurea

La collaborazione tra la nota multinazionale Accenture e l'Università napoletana di Ingegneria consentirà a 500 studenti di acquisire, entro la fine dell'anno accademico in corso, le competenze trasversali per valorizzare il proprio talento e preparazione nel mercato del lavoro

Tra la multinazionale della business strategy Accenture e la Scuola Politecnica e delle Scienze di Base dell’Università Federico II di Napoli continua la collaborazione per valorizzare i talenti dell’Ateneo.

L’iniziativa punta a formare complessivamente 500 studenti entro l’anno accademico in corso potenziandone le soft skills, cioé l’insieme delle competenze trasversali sempre più necessarie per avere successo nel mondo del lavoro. Il programma prevede sessioni di formazione “in aula” e in azienda su

- Effective presentation, presso la sede Accenture di Napoli, per migliorare le presentazioni in pubblico ed essere efficaci nella comunicazione;

- Team Building/Social Style, presso la sede Accenture di Napoli, per sperimentare l’importanza del lavoro di squadra e migliorare la gestione della leadership;

- Presentazione finale, presso la sede dell’Università di Napoli, in Piazzale Tecchio.

Da novembre 2018, quando il programma è stato avviato, sono circa 200 gli student della Scuola già formati attraverso 6 sessioni di lavoro. In calendario altre 19 sessioni

"In un mercato del lavoro sempre più complesso, Napoli si conferma un bacino universitario di qualità  cui ci rivolgiamo da tempo con le nostre iniziative” spiega Raffaele D’Orsi, Managing Director Accenture Technology.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Siamo convinti che il talento e la solida preparazione dei nostri laureati, già largamente riconosciuti nei contesti nazionali ed internazionali, possano essere ulteriormente rafforzati dalla acquisizione di competenze trasversali, attitudini e mentalità derivanti dalla interazione con contesti lavorativi dinamici e competitivi” commenta Piero Salatino, Presidente della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il ministro Manfredi su YouTube e Zoom per parlare del futuro dell'Università dopo il Covid

  • Startuppers: parte il corso 2020. On line ed aperto a tutti gli interessati

  • Esami di Maturità: ecco come si svolgeranno quest'anno

  • Planet life design: il nuovo corso di laurea inter-ateneo

  • Covid: corso di formazione gratuito sulle manifestazioni cutanee

  • Le linee guida nazionali per accedere a biblioteche ed archivi

Torna su
NapoliToday è in caricamento