Assistenza agli alunni con disabilità: cosa succederà con il nuovo anno scolastico

Confermata l'assistenza da parte degli OSA della Napoli Servizi per circa 900 alunni delle scuole comunali, ma non è ancora scongiurato il pericolo per alcune statali

L'assistenza specialistica agli alunni diversamente abili è stata al centro della riunione della Commissione Scuola del Comune di Napoli presieduta da Luigi Felaco.

Per conoscere il fabbisogno definitivo di operatori bisognerà attendere il 9 settembre, quando cioè scadrà il termine per la presentazione dei progetti da parte dei dirigenti scolastici delle superiori. Per tutte le scuole comunali, invece, annunciata la copertura del servizio di assistenza scolastica sulla base del dato storico del 2018-2019: circa 900 gli alunni coinvolti cui sarà garantita assistenza con gli OSA della Napoli Servizi anche per il nuovo anno scolastico.

Diversi i nodi che restano da sciogliere, dalla necessità di garantire la continuità nell'assistenza agli alunni con disabilità, a quella di una distribuzione degli operatori su più plessi, fino all'accompagnamento nelle attività fuori sede. Soprattutto, non si può ancora escludere, come ha evidenziato durante la riunione il direttore generale di Napoli Servizi, Ciro Turiello - che qualche scuola statale possa restare senza servizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'invito di De Luca: sospendere le gite scolastiche in Campania

  • Come diventare tecnico-radiologo

  • Federico II: ai più meritevoli da oggi le tasse le paga l'impresa

  • A Castellammare di Stabia un corso per l'uso "etico" dei social

  • Suor Orsola: lunedì l'inaugurazione dell'anno accademico

  • L'Università Telematica Pegaso a Firenze per l'inaugurazione dell'Anno Accademico

Torna su
NapoliToday è in caricamento