A Castellammare di Stabia un corso per l'uso "etico" dei social

250 gli studenti delle scuole stabiesi che seguiranno il corso contro il cyber-bullismo

Contro bullismo e cyberbullismo 250 alunni delle scuole stabiesi Vitruvio, Pansini e Di Capua parteciperanno ad un vero e proprio corso di "educazione digitale" di 20 ore per conseguire un patentino per l’uso di smartphone e derivati.

50 gli insegnanti coinvolti come referenti, oltre a personale della Polizia di Stato e ad un team di esperti formato dai docenti Sandro Salvati e Maria Pia Cirolla, le psicologhe Rita Carola Spiezia e Viviana Bisogni, i criminologi Fabio Delicato, Antonella Cortese e Virginia Ciaravolo responsabile del progetto e presidente dell'associazione Mai piu’ violenza infinita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il programma: il progetto è strutturato in modo da favorire lo sviluppo dell’empatia e la costruzione dell'intelligenza emotiva, e a fornire ai ragazzi gli strumenti per riconoscere i pericoli nascosti  in un uso sprovveduto dei social. Il programma delle lezioni e il team sono stati presentati  in un incontro aperto a studenti, genitori, educatori e medici a Palazzo Farnese, con la partecipazione del primo cittadino stabiese Gaetano Cimmino e dell'assessore alle Politiche Sociali Antonella Esposito, Vincenzo Gioia per la Polizia di Stato e Don Tonino Palmese vicario episcopale del settore carità e giustizia della Diocesi di Napoli, che ha raccontato la sua lunga esperienza sul territorio contro ogni forma di violenza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Facoltà a numero programmato: i test d'ingresso potrebbero tenersi online

  • Facoltà a numero programmato: le date delle prove per il nuovo anno accademico

  • Scuole paritarie e lockdown: come regolarsi con le rette scolastiche

  • Studenti e docenti della Federico II protagonisti di una serie Tv in 6 puntate

  • Mascherine: produzione sperimentale dalla collaborazione tra Federico II e amministrazione penitenziaria della Campania

  • Covid-19, la formazione tra crisi e opportunità: intervista ad Andrea Pitasi

Torna su
NapoliToday è in caricamento