ZU + Orchestra Elettroacustica Officina Arti Soniche: Avanguardia sonica a Napoli

E' clamorosa la reunion del gruppo ZU. Per i più il nome di questro trio romano è sconosciuto ma nell'ambito dell'avanguardia free-jazz e noise è un'istituzione; soprattutto in ambito internazionale. La band si è fatta strada collaborando con figure fondamentali dell'avant rock: Mike Patton, Eugene Chadbourne, Jeb Bishop, Nobukazu Takemura, Ken Vandermark, Buzz Osborne e Mats Gustafsson. Proprio con quest'ultimo, noto sassofonista svedese in ambito free jazz, che Jacopo Battaglia (batterista) dopo sette anni si riunisce a Massimo Pupillo (bassista) e Luca T. Mai (sax baritono) per la celebrazione della ristampa in viile di un vecchio album datato 2005. "How to rise an Ox" fu pubblicato dalla label Atavistic ed oggi viene ripubblicato dalla Trost records.

E' così che nasce il reunion tour che culminerà il 27 giugno a Napoli allo Scugnizzo Liberato (oltre a toccare le città di Venezia, Forlì, Torino e Roma). L’occasione è un appuntamento unico inserito nella rassegna "DiRotta su NaDir" nato dalla collaborazione tra il NaDir Collective e L'Asilo Filangieri. Gli ZU suoneranno dopo l'esibizione dell’OEAS, ovvero l'Orchestra Elettroacustica Officina Arti Soniche, che vanta una formazione allargata con più di 50 interpreti.

L'OEOAS (orchestra dell'officina arti soniche) nasce all'interno della classe di musica elettronica del Conservatorio di Napoli, ma in breve tempo musicisti provenienti da altre classi del conservatorio e anche dall'esterno di questa istituzione l'hanno trasformata in una sorta di “struttura aperta”, multi-identitaria. Il cuore pulsante di quest'orchestra è la "conduzione OEOAS". Tale pratica ha due fondamentali propositi: stimolare la creatività musicale estemporanea collettiva e incentivare, nella figura del direttore d'orchestra, l'arte della "maieutica".
L’orchestra conta membri in tuta Italia, ha base a Napoli e può già vantare direzioni a cura di Elio Martusciello, Carl Hubsch e Alvin Curran, con quest’ultimo ci fu un epica partecipazione di 110 musicisti su una partitura grafica e segnali scritti da Curran per l’occassione.
Il 27 maggio la direzione sarà affidata a Sergio Naddei, che utilizzerà luci e proiezioni per dare le indicazioni. I musicisti coinvolti saranno 50, che distribuiti lungo tutto il palazzo dello Scugnizzo Liberato daranno vita ad una spazializzazione sonora che di certo sorprenderà il pubblico per una performance che oscillerà tra suono e azione teatrale.

http://www.zuism.net/
https://www.facebook.com/vajrazu/
https://www.facebook.com/officinartisoniche/

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Jimmy Sax live al Palapartenope

    • 24 aprile 2020
    • Palapartenope
  • Gigi D’Alessio in concerto: fan protagonisti, potranno richiedere i brani da suonare

    • dal 29 aprile al 1 maggio 2020
    • teatro Augusteo

I più visti

  • Cento grandi lupi invadono piazza Municipio: è la monumentale installazione di Liu Ruowang

    • dal 14 novembre 2019 al 31 maggio 2020
    • Piazza Municipio e zona antistante Castel Nuovo (Maschio Angioino)
  • Teatro Bellini, tutti gli spettacoli della stagione 2019 - 2020

    • dal 11 ottobre 2019 al 17 maggio 2020
    • Teatro Bellini e Piccolo Bellini
  • Teatro Troisi, presentata la nuova stagione artistica

    • dal 10 ottobre 2019 al 26 aprile 2020
    • Teatro Troisi
  • Teatro Augusteo, spettacoli e concerti della stagione 2019/2020

    • dal 25 ottobre 2019 al 26 aprile 2020
    • Teatro Augusteo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento