Gli eventi del weekend pre-natalizio a Napoli: cosa fare dal 21 al 23 dicembre

Il Christmas Gospel Concert a San Lorenzo Maggiore, Enzo Avitabile in concerto gratuito, la Notte Bianca ai Colli Aminei e un tour alla scoperta del Rione Sanità sotto le luci di Natale

Sabato, un tour alla Sanità sotto le luci di Natale

Fine settimana pre-natalizio tutto da vivere a Napoli tra musica, arte, teatro, festival, suggestive visite guidate e i tanti eventi a tema natalizio.

Ecco 12 appuntamenti da non perdere, dal 21 al 23 dicembre, in città e in provincia, selezionati da NapoliToday:

1. CHRISTMAS GOSPEL CONCERT

Venerdì 21 dicembre, la splendida Basilica di San Lorenzo Maggiore ospiterà il Concerto gospel di Natale con lo strabiliante e carismatico Pastor Ron, accompagnato dalle vellutate e potenti voci black del suo gruppo

2. DIVINO JAZZ FESTIVAL 2018, CONCERTO GRATUITO DI ENZO AVITABILE

Prosegue la XVI edizione del festival che unisce la musica dal vivo e il jazz al buon bere. La rassegna diretta da Gigi Di Luca propone concerti gratuiti, degustazioni di prodotti tipici, visite guidate alle aziende vinicole specializzate nella produzione del Lacryma Christi e itinerari turistici nei siti archeologici del vesuviano. A chiudere la rassegna, domenica 23 dicembre, il concerto di Enzo Avitabile & Bottari in Piazza Municipio a Boscotrecase

3. DI NOTTE AI COLLI

Sabato 22 dicembre appuntamento con la notte bianca dei Colli Aminei. In programma musica, spettacoli, animazione e degustazioni. Tra gli ospiti musicali, Valentina Stella (palco Viale del Poggio)

4. “LA CANTATA DEI PASTORI” DI PEPPE BARRA

Dal 20 dicembre (fino al 6 gennaio) Peppe Barra torna in scena al Politeama di Napoli con la tradizionale e imperdibile  “Cantata dei Pastori”

5. CONCERTO DI NATALE AL SAN CARLO

Natale in musica al Teatro di San Carlo di Napoli. Sabato 22 dicembre, il Maestro Juraj Valčuha dirigerà l’Orchestra del Lirico napoletano. Sul palco anche la Sanitansamble, progetto nato nel 2008 nel Rione Sanità che conta, oggi, oltre 80 musicisti tra bambini e adolescenti dai 7 ai 24 anni che hanno fatto della musica un grande ideale di vita

6. DEPOSITI DI CAPODIMONTE, STORIE ANCORA DA SCRIVERE

I depositi, considerati spesso come universi chiusi, polverosi, custodi impenetrabili con tesori nascosti e ignorati, sono in realtà il luogo originato da scelte umane, identificano un’epoca e, attraverso la selezione delle opere fatte dagli uomini, rendono possibile rintracciare un gusto, una ragione storico artistica, una esigenza conservativa. La mostra aprirà al pubblico dal 21 dicembre al Museo e Real Bosco di Capodimonte

 SCOPRI TUTTI GLI ALTRI EVENTI --->

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • Sabbia in casa: come liberarsene

  • "I love Ztl", pagina social per il "Lungomare Liberato" di Castellammare

I più letti della settimana

  • Boato a Giugliano, esplode una villetta. Il sindaco: "Due feriti gravi"

  • Muore Annamaria Sorrentino: era precipitata dal terzo piano mentre era in vacanza in Calabria

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Ischia, sessantenne del Rione Sanità spende 50 euro falsi: denunciato

Torna su
NapoliToday è in caricamento