Auguri a "Un Posto al Sole": la soap compie 15 anni di successi

Era il 21 ottobre del 1996 quando RaiTre decise di lanciare un prodotto innovativo ambientato a Napoli. La soap portavoce di molti temi sociali: l'omosessualità, l'emarginazione, il bullismo

La soap televisiva "Un Posto al Sole" spegne oggi 15 candeline e festeggia lunghi anni di successi televisivi. Era infatti il lontano 21 ottobre del 1996 quando Rai Tre decise di lanciare una soap innovativa, capace di accompagnare "le cene" di decine di famiglie italiane, regalando emozioni e sorrisi unici.

La vera innovazione della soap fu la capacità degli attori di far appassionare giorno dopo giorno il telespettatore alle singole storie "familiari" riuscendo, grazie ad esse, a far immedesimare i singoli componenti delle famiglie italiane alle storie "scritte ad arte".

Le storie e i luoghi di Napoli, unite alle tematiche che hanno accompagnato sapientemente molte serate in compagnia, hanno fatto scegliere la soap per ben quindici anni a tanti appassionati. Trampolino di lancio per molti – in primis una giovane Serena Autieri - Un Posto al Sole si è fatto portavoce di molti temi sociali come l’omosessualità, l’emarginazione, il bullismo.

Oggi  gli auguri vanno dunque non solo al suo ideatore, Gianni Minoli, ma anche ai tanti autori e al grande staff che per anni hanno regalato una valida alternativa televisiva la sera alle famiglie da Nord a Sud.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

Torna su
NapoliToday è in caricamento