A Terzigno, il sound della Befana è all'insegna della solidarietà

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Black & White per un "mutual respect". Session in sounds: ritmi dal cuore e dall'anima, capaci di unire e non dividere mondi e culture diverse nel segno della solidarietà e della buona musica. E' questo il tema della serata organizzata la notte della Befana dall'associazione Synapsis Onlus nella cornice di Villa Angela, in via Zabatta a Terzigno (Napoli). Appuntamento il 5 gennaio, a partire dalle ore 18. Tutti insieme, contro i pregiudizi e le barriere culturali, per vivere al chiaro di luna l'arrivo della simpatica "vecchietta" con le sonorità e le danze tipiche del West Africa dei Gunà Percussion e quelle del Sud Italia targate Paranza Folk. Due culture diverse, il Continente nero da una parte, il nostro Mezzogiorno dall'altra, unite per una sera, attraverso un mix di balli, musiche e canti all'insegna dello scambio culturale e dell'integrazione. Ma anche pensando al...prossimo. Sì, perché chi lo vorrà, tra gli ospiti, potrà portare un piccolo dono che sarà devoluto poi in beneficenza. Perché per tutti sia veramente Befana. 

Torna su
NapoliToday è in caricamento