Capodanno al Bellini con le sonorità urbane di 'Stomp'

Al Teatro Bellini di Napoli c’è uno degli show inglesi che si è trasformato in un vero fenomeno globale, STOMP, che quest’anno festeggia i venticinque anni di presenza a Broadway. 

Quando nel 1991 arrivano da Brighton, Luke Cresswell e Steve McNicholas, con la loro creazione STOMP, fanno una rivoluzione portando nei festival e nei teatri di tutto il mondo qualcosa che non era così scontato vedere e sentire prima di quel momento: mettere in scena il suono del nostro tempo, traducendo in una sinfonia ritmica i rumori e le sonorità della civiltà urbana contemporanea.

Un esperimento che diventa così pop da essere anche fonte di ispirazione per alcuni musicisti e street artist. Oggetti riciclati di ogni tipo come bidoni della spazzatura, pneumatici, lavandini, scope, spazzoloni sono strumenti di suoni che pur se scandiscono la quotidianità, danno vita a una nuova arte che coinvolgono gli spettatori a un livello che non meraviglierebbe vederli saltare dalle poltrone per ballare.

Non ci sono parole, non c’è trama, non ci sono barriere linguistiche. Per i performer sembra non essere importante far conoscere i loro nomi per essere riconoscibili, identificandosi in un’unica grande crew dove ciò che conta è l’universalità dell’armonia, con la loro bizzarra musica che eseguono. Ballerini, a tratti percussionisti e un po' attori-acrobati: è impossibile definire gli artisti delle 5 formazioni mondiali fisse che compongono STOMP. Del resto, è del tutto sbagliato confinarlo in un unico genere visto che lo show è danza, teatro e musica insieme.

Tra i riconoscimenti ottenuti c'è un Premio Laurence Olivier per la Migliore Coreografia, ma non è che la punta dell’iceberg. Nell’estate del 1997, Cresswell e McNicholas creano e dirigono STOMP Out Loud, uno special televisivo di 45 minuti per HBO, che contiene materiale registrato sul palco durante gli show e nuovi pezzi composti appositamente per l’occasione. Lo special riceve quattro nominations agli Emmy. Mentre l’anno prima, nel 1996, STOMP crea la serie di corti Mr Frears’ Ears, per Nickelodeon. Brooms, il corto di 15 minuti è presentato in concorso al Festival di Cannes e riceve una nomination agli Oscar. Proprio nell’edizione del ’96 la formazione si esibisce alla cerimonia degli Oscar con un pezzo originale che prevede la sincronizzazione di spezzoni di film classici con performance live sul palco. 

In questi anni STOMP ha continuato il suo successo sui palcoscenici attraversando i continenti, rinnovandosi di volta in volta e continuando anche le sue incursioni nel cinema. Durante questa stagione, in cui festeggia un anniversario importante, ritorna a Napoli fino al 5 gennaio ed è lo spettacolo di punta del 31 dicembre (ore 22.00) del Teatro Bellini, proponendo un’alternativa che si discosta dalle offerte presentate per la notte di Capodanno.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • San Carlo tra Opera, Concerti e Danza: il programma della stagione 2019 - 2020

    • dal 11 dicembre 2019 al 18 novembre 2020
    • Teatro San Carlo

I più visti

  • Cento grandi lupi invadono piazza Municipio: è la monumentale installazione di Liu Ruowang

    • dal 14 November 2019 al 31 May 2020
    • Piazza Municipio e zona antistante Castel Nuovo (Maschio Angioino)
  • A Capodimonte la mostra "Napoli, Napoli... di lava, porcellana e musica"

    • dal 22 September 2019 al 21 June 2020
    • Museo e Real Bosco di Capodimonte
  • San Carlo tra Opera, Concerti e Danza: il programma della stagione 2019 - 2020

    • dal 11 December 2019 al 18 November 2020
    • Teatro San Carlo
  • Speciale tour alla scoperta del "Ventre di Napoli"

    • dal 27 November 2019 al 31 December 2020
    • Punto d'incontro "Dolce e Amaro Caffè"
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento