"Per non dimenticare": tour alla scoperta dei luoghi simbolo delle Quattro Giornate di Napoli

“PER NON DIMENTICARE, I LUOGHI SIMBOLO DELLE QUATTRO GIORNATE DI NAPOLI”

In occasione del 76° anniversario delle Quattro Giornate Di Napoli percorreremo, i luoghi simbolo che videro il sorgere della libertà di un Popolo in quei tragici ma nel contempo gloriosi giorni dell’autunno 1943 caratterizzati da cruente battaglie tra il popolo napoletano e le truppe del Terzo Reicht comandate dal colonnello Sholl. Questo suggestivo cammino inizia dalla Torre Onore a Porta Capuana dove durante il secondo conflitto bellico era situato uno dei quartieri generali partigiani e adesso sede, dell’Associazione Arditi D’Italia dove oltre a visitare l’interno della stessa ed i cimeli bellici in essa contenuta. In esclusiva scenderemo nel sottosuolo della torre che ora custodisce. il Sacrario dei Caduti di tutte le Guerre. Proseguiremo poi alla volta del complesso monumentale dell’ex Ospedale di Santa Maria della Pace in via tribunali, un tempo dimora quattrocentesca di Giovanni Caracciolo meglio conosciuto con l’appellativo di Sergianni, Gran Siniscalco del Regno di Giovanna II di Durazzo. Ci addentreremo nel maestosi chiostri dell’ex dimora trecentesca trasformata poi dal 1587 fino agli anni sessanta in Ospedale retto dai Frati Ospedalieri di San Giovanni di DIO e che durante le quattro giornate, raccolse e curò i feriti tra militari e popolazione come ampiamente ripreso durante alcune scene girate per l’appunto in tale complesso del famoso film del 1962 “Le Quattro Giornate di Napoli” sotto la regia di Nanni Loy. Visiteremo poi in esclusiva, dopo aver percorso la monumentale scalinata del complesso, l’interno della famosa sala affrescata del Lazzaretto del XVII secolo con illustrazione e spiegazione della stessa, che ospitava e curava gli appestati durante la peste del 1647 e 1656 e sede di uno dei ciak cinematografici della fiction di RAI 1 del 2007 “Giuseppe Moscati” protagonista Beppe Fiorello.
Il nostro percorso continuerà lungo via Tribunali dove i napoletani si scontrarono eroicamente con le truppe nazista evia spaccanapoli la prima zona di Napoli liberata dall’assedio teutonico. Il tour si concluderà con un ustoso gelato artigianale presso la gelateria BIOBIO in via Santa Chiara.

Durata tour 2 ore
prenotazione entro e non oltre il 27/9/2018 contattando esclusivamente i seguenti recapiti
cellulare/whatsapp 3317100447
In ambedue i casi fornire il proprio nominativo, recapito di cellulare, numero di partecipanti specificando età per ragazzi e bambini
Contributo organizzativo a persona comprensivo di degustazione gelato
€ 12
Ragazzi dai 12 ai 18 anni € 8
Dai 6 ai 11 anni € 6
Under 6 € 3 (costo solo gelato)
L’evento si svolgerà con la presenza di minimo 20 partecipanti paganti

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Escursioni, potrebbe interessarti

  • Le Notti delle Streghe: tour serale alla scoperta di una Napoli magica e stregata

    • dal 18 ottobre 2019 al 24 gennaio 2020
    • Centro antico di Napoli
  • Cappella Sansevero Tour: viaggio alla scoperta del segreto del Cristo Velato

    • dal 10 novembre 2019 al 25 gennaio 2020
    • Centro Antico Napoli
  • La Notte delle Lanterne di Natale: Magie del Solstizio al Lago d'Averno

    • dal 21 al 28 dicembre 2019
    • Lago D’Averno

I più visti

  • Tappa a Napoli per il Coca-Cola Christmas Village in sostegno di Banco Alimentare

    • 21 dicembre 2019
  • Mercatini di Natale a Napoli: magia, divertimento e tanti ospiti a Pietrarsa

    • dal 30 novembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa
  • #iovadoalmuseo: le 20 aperture gratuite del 2019 al Parco Archeologico dei Campi Flegrei

    • Gratis
    • dal 3 marzo al 26 dicembre 2019
    • Parco Archeologico dei Campi Flegrei
  • Cento grandi lupi invadono piazza Municipio: è la monumentale installazione di Liu Ruowang

    • dal 14 novembre 2019 al 31 marzo 2020
    • Piazza Municipio e zona antistante Castel Nuovo (Maschio Angioino)
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento