menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius epifaniacarnevalesan-valentinofesta-donnafesta-papapasqua1-maggiofesta-mammaferragostohalloweennatalecapodannochildrenlocation-maps

← Tutti gli eventi

Incontri

La mostra Rock presenta “Music of integration”

Dal 26/02/2016 al 26/02/2016

La mostra internazionale sulla musica e i suoi linguaggi ROCK!, ideata e diretta dai giornalisti Carmine Aymone e Michelangelo Iossa e co-organizzata con il Comune di Napoli – Assessorato alla Cultura, VENERDÌ 26 FEBBRAIO 2016, in collaborazione con il Consolato Generale USA per il Sud Italia, presenterà MUSIC OF INTEGRATION, una intera giornata/evento, in occasione delle celebrazioni internazionali del BLACK HISTORY MONTH, mese dedicato alla cultura afroamericana.

La giornata/evento avrà una doppia location: in mattinata presso l’Università degli Studi 'Suor Orsola Benincasa' – Napoli e nel pomeriggio nell’Atrio del PAN – Palazzo delle Arti di Napoli. Il mese di febbraio è conosciuto come il BLACK HISTORY MONTH (“Mese della storia e della cultura afroamericana”) negli USA e, per il sesto anno consecutivo, la mostra internazionale ROCK! e l’Associazione Rock Mostra si propongono come partner del Consolato Generale USA. Il tema del BLACK HISTORY MONTH 2016 è l’integrazione tra popoli e la condivisione tra differenti culture.

Ospite della giornata del 26 febbraio sarà il professor Eddie Hawkins che, all’interno del complesso dell’Università degli Studi 'Suor Orsola Benincasa' di Napoli - partner culturale della mostra sin dalla prima edizione, dalle ore 11.30 sarà protagonista di un incontro con gli studenti dell’ateneo: il tema dell'integrazione sarà presentato e sviluppato mediante l’ausilio di supporti/video e documenti audio.

A prendere parte all’incontro saranno, accanto al professor Hawkins, Paola Villani (Docente della Facoltà di Lettere e Delegata dal Rettore alle Attività di Orientamento di Ateneo) che porgerà il saluto dell’Università degli Studi ‘Suor Orsola Benincasa’, Deborah Guido O’Grady (Ufficio Public Affairs del Consolato Generale USA per il Sud Italia), Carmine Aymone e Michelangelo Iossa (giornalisti e ideatori della mostra internazionale ROCK!), musicisti e addetti ai lavori che potranno condividere le loro esperienze con gli studenti italiani. Mr. Hawkins, inoltre, proporrà dal vivo il suo brano “Ain’t It A Shame” per chitarra e voce.

Nel pomeriggio [h 18.00 / 20.00] si terrà, poi, un live-concert all'interno dell’atrio del PAN - Palazzo delle Arti Napoli, sempre sotto il ‘segno’ del tema-chiave dell’integrazione. Protagonisti dell’evento saranno i nove musicisti della OMM - Orchestra Multietnica Mediterranea, collettivo costituito da strumentisti provenienti da differenti aree del bacino mediterraneo e che da alcuni anni rappresenta uno dei migliori ensemble europei nell’ambito delle ‘musiche di dialogo’. All’appuntamento – coordinato dai giornalisti Carmine Aymone e Michelangelo Iossa - prenderanno parte la Console Generale degli Stati Uniti d’America,Colombia A. Barrosse, e l’Assessore alla Cultura del Comune di Napoli, Nino Daniele.

Ad arricchire il programma pomeridiano è previsto un ascolto guidato di brani musicali, nel rispetto delle linee-guida della tematica selezionata: una specifica selection d’autore di brani del repertorio di musica black del Novecento (con specifico riferimento alla produzione della Motown Records di Detroit) caratterizzerà il pomeriggio. La giornata/evento sarà una delle tappe-simbolo di “ASPETTANDO…ROCK!6”, il calendario di appuntamenti di avvicinamento alla sesta edizione della mostra ROCK!, che nelle sue prime cinque edizioni è stata visitata da oltre 70.000 persone e che si terrà nell’estate 2016 negli spazi del PAN – Palazzo delle Arti Napoli, come di consueto.

EDWARD HAWKINS: “Sono nato nel profondo sud degli Stati Uniti d’America, ad Atlanta, in Georgia, la città natale di Martin Luther King e di ‘Via col Vento’. Vado molto fiero delle mie radici meridionali. Mia madre diceva spesso "Sono del sud e ne sono fiera”. Io dico la stessa cosa. Ad Atlanta ho vissuto per 12 anni. Poi Detroit e infine New York dove ho frequentato la scuola di danza. Nel 1949 sono venuto in Europa come ballerino con la più grande compagnia nera americana di dopoguerra, la Compagnia di Katherine Dunham (se ricordo bene a Napoli mi sono esibito al Teatro Politeama). Poi con mio fratello Jesse abbiamo girato l'Europa e il Medio Oriente come ballerini/cantanti per poi stabilirci a Roma dove nel 1963 abbiamo fondato, al Folkstudio di Roma, i Folkstudio Singers. Nel 1968 con i Folkstudio Singers ho presentato alla Piccola Scala di Milano una mia composizione, la ‘Missa Nobis’, una messa cantata in latino con musiche di ispirazione nera americana. L'Agnus Dei della ‘Missa Nobis’ è dedicato a Martin Luther King. Dopo la morte di Jesse, ho formato l’Eddie Hawkins Quartet. In occasione di un concerto ad Atlanta, il mese dopo l'attacco alle Torri Gemelle di New york, ho scritto e dedicato una canzone alle vittime degli attacchi terroristici: la canzone s'intitola "Ain't It A Shame".

Mappa
Via Suor Orsola, 10 · Napoli San Ferdinando


Commenti

    Eventi Popolari

    • Eventi

      Parte “Aperipizza”

    • Eventi

      Mercatini di Natale a piazza Dante

    • Eventi

      Sagra della Porchetta a San Sebastiano al Vesuvio

    • Eventi

      Gigi D'Alessio in concerto al San Paolo

    Torna su