Presepe Napoletano Vivente Folklorico: la XX edizione a Torre Annunziata

Il Presepe Napoletano Vivente Folklorico quest'anno giunge alla sua XX edizione. E’ uno spettacolo natalizio in cui viene rappresentata la giornata a cavallo tra il 24 e 25 Dicembre su un presepe napoletano ottocentesco

ATTRAVERSO CANTI, BALLI E BRANI RECITATI. Il Pazzieriello, tipico banditore napoletano, accompagna lo spettatore in un viaggio emozionale attraverso gli antichi mestieri campani oggi scomparsi. Assistendo alla rappresentazione del "Presepe Napoletano Vivente Folklorico" si fa un tuffo rigeneratore nel passato di fanciullo. Si viene catturati pienamente corpo e animo dalla rievocazione della Natività che attiva cuore e immaginazione. La magica atmosfera di un verismo popolare, la coralità dei canti eredità di un popolo affratellato dalla povertà ma sorretto dalla speranza di un cambiamento e di una vita migliore; il ricordo degli antichi mestieri suscitato dal racconto del Pazziariello; suscitano emozioni, ricordi e brividi. La rappresentazione del Presepe è realmente vivente. I figuranti in costume d'epoca non sono immobili nella loro fissità ma attori mimi, cantanti e ballerini. I "pastori" si muovono scenicamente come in un paesaggio vero, in un tessuto architettonico di un paesino di campagna. L’atmosfera è reale ed ogni spettatore percepisce di essere al centro della scena e di far parte di quel mondo che viene rappresentato e che non c'è più. Si recuperano voci, suoni, atteggiamenti patrimonio culturale di un grande popolo. Le luci si abbassano, il buio abbraccia la terra. La grotta della Natività, ad un certo punto, appare come per magia. E' la magia del Natale e della nascita del Bambinello nella grotta di Betlemme. Una luce folgorante ed un coro di angeli annunciano la venuta del Redentore. Il popolo partecipa in corpo e spirito al lieto evento e canta l'inno dell'alleluia e della pace in terra a tutti gli uomini.
Il ricavato è devoluto ai due villaggi africani con il quale il Santuario dello Spirito Santo è gemellato.

La rappresentazione coinvolge tutte le fasce d'età ed è adatta a tutta la famiglia. Il pubblico è comodamente seduto nei banchi dell'ottocentesco Santuario dello Spirito Santo di Torre Annunziata. Ciò che lo rende UNICO è che la rappresentazione si svolge su una struttura a DUE PIANI che occupa l'intero braccio destro del transetto e riproduce la tipica struttura del presepe napoletano
dell'Ottocento.

I  GIORNI DELLA RAPPRESENTAZIONE SONO 27-28-29 DICEMBRE; 3-4-5- GENNAIO alle ore 19:15 presso il Santuario diocesano dello Spirito Santo a Torre Annunziata (NA)
Ulteriori giorni ed orari sono concordabili.
La rappresentazione è comprensibile anche per un pubblico non partenopeo; già dagli scorsi anni, inoltre, le sue parti salienti sono state tradotte in inglese, tedesco, francese, russo ed ucraino.

 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Teatro Bellini, tutti gli spettacoli della stagione 2019 - 2020

    • dal 11 ottobre 2019 al 17 maggio 2020
    • Teatro Bellini e Piccolo Bellini
  • Teatro Troisi, presentata la nuova stagione artistica

    • dal 10 ottobre 2019 al 26 aprile 2020
    • Teatro Troisi
  • Teatro Augusteo, spettacoli e concerti della stagione 2019/2020

    • dal 25 ottobre 2019 al 26 aprile 2020
    • Teatro Augusteo

I più visti

  • Tappa a Napoli per il Coca-Cola Christmas Village in sostegno di Banco Alimentare

    • 21 dicembre 2019
  • Mercatini di Natale a Napoli: magia, divertimento e tanti ospiti a Pietrarsa

    • dal 30 novembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa
  • #iovadoalmuseo: le 20 aperture gratuite del 2019 al Parco Archeologico dei Campi Flegrei

    • Gratis
    • dal 3 marzo al 26 dicembre 2019
    • Parco Archeologico dei Campi Flegrei
  • Cento grandi lupi invadono piazza Municipio: è la monumentale installazione di Liu Ruowang

    • dal 14 novembre 2019 al 31 marzo 2020
    • Piazza Municipio e zona antistante Castel Nuovo (Maschio Angioino)
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento