#ORE3ZERO5 in scena al Nuovo Teatro Sanità

Debutta al Nuovo Teatro Sanità, venerdì 16 marzo alle ore 21.00, lo spettacolo #ORE3ZERO5, scritto da Mauro Di Rosa e diretto da Pako Ioffredo, che vede in scena lo stesso di Di Rosa con Mario Cangiano e Fabio Rossi. Lo spettacolo della compagnia EnArt accende i riflettori sulla vicenda si Giuseppe, un operaio della Met.Cup. che si chiude nell'unico bagno disponibile in fabbrica, sconfortato da una enorme tragedia familiare. Michele e Salvatore, suoi colleghi, provano a “tirarlo fuori”, decidendo di “rubare” un’ora di lavoro al proprio turno di notte pur di aiutare il compagno in difficoltà.

#ORE3ZERO5 replica sabato 17 marzo (ore 21.00) e domenica alle ore 18.00, per info e prenotazioni al 3396666426 oppure all'indirizzo email info@nuovoteatrosanita.it. Il costo del biglietto è di 12 euro.

Mauro Di Rosa e Pako Ioffredo propongono un gioco teatrale, nel quale i protagonisti mettono a nudo le loro vite tra sogni infranti e desideri incompiuti, fermando il tempo su un momento scippato alla società, che li costringe a vivere come automi, simili a quelle macchine che sono costretti a controllare ogni giorno. A proposito del suo ultimo lavoro teatrale, Ioffredo racconta: «La fabbrica qui diventa lo specchio di una società che è in piena “dismissione”, citando uno dei racconti più belli di Ermanno Rea. Mettiamo in scena una stupida faccenda di sentimenti, di rimpianti, di nostalgie, spesso regredite in nevrosi, al punto da diventare grottesche e tragicamente fantozziane. Il lavoro, o meglio, un modo di intenderlo, che condiziona in assenza o in presenza tutti gli aspetti della vita dell'uomo moderno e si configura come elemento di destabilizzazione dei rapporti sociali. #ORE3ZERO5 è un’ora di libertà».

Lo spettacolo di nuova drammaturgia, spiega Di Rosa, vuole essere «un elogio al tempo, alla sua "consistenza" e di come essa muti a seconda del vissuto di un singolo soggetto. Gli studi sul De brevitate vitae di Seneca, L'utilità dell'inutile di Nuccio Ordine e la Dismissione di Ermanno Rea, hanno dato vita ai due operai, Salvatore e Michele, che si trovano ad affrontare una situazione di straordinarietà che irrompe con violenza nella monotonia di un turno di notte in fabbrica. La rottura di un tempo abitudinario li mette a nudo di fronte alle fragilità delle loro vite e all'inesorabilità del suo scorrere».

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • San Carlo tra Opera, Concerti e Danza: il programma della stagione 2019 - 2020

    • dal 11 dicembre 2019 al 18 novembre 2020
    • Teatro San Carlo

I più visti

  • A Capodimonte la mostra "Napoli, Napoli... di lava, porcellana e musica"

    • dal 22 settembre 2019 al 21 giugno 2020
    • Museo e Real Bosco di Capodimonte
  • San Carlo tra Opera, Concerti e Danza: il programma della stagione 2019 - 2020

    • dal 11 dicembre 2019 al 18 novembre 2020
    • Teatro San Carlo
  • Speciale tour alla scoperta del "Ventre di Napoli"

    • dal 27 novembre 2019 al 31 dicembre 2020
    • Punto d'incontro "Dolce e Amaro Caffè"
  • Gigi Finizio in concerto al San Paolo

    • 6 giugno 2020
    • Stadio San Paolo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento