mercoledì, 22 ottobre 21℃

Comunicato stampa

Napoli Pizza Village alla Mostra D'Oltremare

Comunicato -  
Redazione 1 settembre 2011

 LA PIZZA SI’, MA QUELLA DI NAPOLI! A SETTEMBRE ARRIVA ALLA MOSTRA D’OLTREMARE “NAPOLI PIZZA VILLAGE”.

 PER LA PRIMA VOLTA UN VILLAGGIO APERTO 5 GIORNI, NON SOLO PER LA DEGUSTAZIONE DELL’ALIMENTO PIU’ FAMOSO AL MONDO MA ANCHE PER LA VALORIZZAZIONE E PROMOZIONE DI UN FENOMENO SOCIALE. 

La pizza da gustare, ma anche da tutelare e valorizzare. Napoli si prepara a far sedere sul trono la sua regina, l’alimento più famoso al mondo, attraverso un evento nel quale la pizza diventa protagonista a 360° da un punto di vista gastronomico, sociale, lavorativo ed artistico.   Dal 7 all’11 settembre napoletani e turisti potranno recarsi negli spazi della Mostra d’Oltremare di Fuorigrotta per la prima edizione del “NAPOLI PIZZA VILLAGE”. L’evento è organizzato e promosso dall’Associazione Pizzaiuoli Napoletani in partnership con il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, con il patrocinio di Comune, Provincia di Napoli e Regione Campania e con il supporto di PuntoCOM ADV.   A distanza di qualche anno la Pizza torna ad essere celebrata nella sua città, una Napoli in piena fase di rinascita. L'evento è stato pienamente condiviso dal Sindaco Luigi De Magistris.   Si tratta di una manifestazione completa e polivalente, sia per gli operatori del settore che per il grande pubblico, ideato come un vero e proprio villaggio ed animato dalla presenza di 20 tra le più rinomate pizzerie napoletane. Un villaggio in cui tutte le strade, attraverso musica, cabaret, laboratori, performance sportive e spettacolari, portano alla protagonista unica della serata: la pizza.                                

L’obiettivo è anche quello di dare un ampio respiro al fenomeno socio culturale della “Pizza”, da sempre, forse troppo, solo “sfruttato” e non valorizzato per le reali potenzialità, valorizzando e promuovendo l’utilizzo dei prodotti tipici campani. Attrazione turistica della gastronomia nel mondo, richiama l’attenzione dei cittadini e di potenziali avventori sulla cultura, sui plus e sul piacere di vivere e godersi una Napoli diversa.

L'Associazione Pizzaiuoli Napoletani nasce con l'obiettivo di riuscire a tramandare l'arte della manipolazione della pizza alle nuove generazioni perpetuando la tradizione e offrendo, nel contempo, una concreta opportunità di inserimento nel mondo del lavoro ai numerosi giovani che si avvicinano a questa “arte”.   Fin dalla sua nascita l’Associazione ha svolto importanti iniziative per promuovere l’Arte della Pizza, organizzando feste in piazza e giornate di assaggio, corsi di formazione volti a tramandare l’ arte ed il mestiere del Pizzaiuolo, eventi di natura sociale con scopo aggregativo e finalizzati alla raccolta di fondi.   L’Associazione Pizzaiuoli Napoletani in collaborazione con il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali è riuscita ad ottenere per la pizza napoletana il prestigioso riconoscimento di S.T.G. Specialità Tradizionale Garantita dall’Unione Europea a supporto per il Riconoscimento STG 12/2009. Attualmente sta lavorando per un ulteriore importantissimo traguardo: sostiene la candidatura per far rientrare l’Arte della Pizza Napoletana nella Lista del Patrimonio Mondiale Immateriale dell’Umanità UNESCO.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Fuorigrotta