L'Altro Ottocento. Dipinti della collezione d’arte della Città Metropolitana di Napoli

E’ stata inaugurata nel Convento di San Domenico Maggiore, nell’ambito delle iniziative Natale a Napoli 2015 - Natività (Nasce l'arte, Nasce il teatro, Nasce la filosofia, Nasce la musica, Nasce la scienza, Nasce l'archeologia), dal Sindaco della Città Metropolitana di Napoli, Luigi de Magistris e dall'Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Nino Daniele, la mostra l'Altro Ottocento. Dipinti della collezione d’arte della Città Metropolitana di Napoli, promossa dall'Assessorato alla Cultura e al Turismo e dalla Città Metropolitana, a cura di Isabella Valente.

"L'esposizione - si legge in una nota del Comune di Napoli -, allestita nel Grande Refettorio del complesso conventuale, che già ospita nei suoi spazi Magna, Mostra Agroalimentare Napoletana, ideata da Marco Capasso e prodotta da GUVIdEN Cultura, resterà aperta fino al 28 febbraio 2016. La mostra vuole sostenere un processo di valorizzazione, avviato in precedenza con altre iniziative temporanee, della straordinaria collezione d'arte della Città Metropolitana, portando all'attenzione del pubblico una selezione di settanta dipinti tra i più belli e significativi di una raccolta che tuttavia risulta ancora nascosta, dal momento che le opere sono custodite in massima parte in un deposito del Pio Monte della Misericordia o negli uffici del Palazzo della Città Metropolitana di Napoli in piazza Matteotti.

Sono opere che rappresentano il gusto variegato del collezionismo del tempo, riflettendo un insieme di temi e argomenti, tra storia, letteratura, natura, realtà, paesaggio, ritratto, offerti all'epoca dal palcoscenico delle mostre ottocentesche. Il titolo della mostra, L'altro Ottocento, pone l'accento, inoltre, sulla riscoperta di artisti meno conosciuti rispetto ai nomi più noti, proponendo, allo stesso tempo, il ricco ventaglio tematico che alimentò il collezionismo del XIX secolo.

Tra gli artisti presenti, si ricordano Francesco Sagliano, Rubens Santoro, Francesco Saverio Altamura, Vincenzo Migliaro, Enrico Salfi, Attilio Pagliara, Alceste Campriani, Giuseppe De Sanctis, Giuseppe Cosenza, Giuseppe De Nigris, ma anche nomi del tutto sconosciuti come Luigi Nicoli, Gennaro Abbagnara, Giovanni Della Rocca, Giovanni Ponticelli, Luigi Stabile, Antonio Corrado e molti altri.

Sarà l'occasione per conoscere un panorama di sessanta nuovi pittori, attivi dall'Unità d'Italia alla prima decade del nuovo secolo. Nella seconda metà dell'Ottocento la Provincia fu parte attiva nella promozione delle arti, non soltanto sostenendo i giovani artisti che frequentavano l’accademia, ma anche promuovendo un efficiente sistema di esposizioni di pittura e scultura, la cosiddetta Società Promotrice di Belle Arti. Nessuna collezione d'arte, dunque, come quella dell'Amministrazione provinciale di Napoli, è oggi più indicativa della nuova identità della Città Metropolitana, riunendo due entità, Provincia e Comune, così come si presentava lo scenario politico-culturale nella seconda metà dell’Ottocento, quando tutte le forze intellettuali di Napoli concorsero nel comune progetto di promozione artistica e di una costituenda raccolta d’arte contemporanea della città".

Il Convento di San Domenico Maggiore resterà aperto per tutte le festività come da calendario sottostante; nei giorni 25, 26 e 27 dicembre sarà possibile l'ingresso al prezzo speciale di 3 euro.

"Grazie ad uno sforzo significativo per un Comune che oltre al Patto di stabilità deve affrontare le "lacrime e sangue" del piano di Rientro decennale dal pre-dissesto, reso possibile dal generoso impegno e alla grande disponibilità del personale, saremo la città che nel giorno di Natale ha importanti monumenti e mostre aperti. Ricordo in particolare Il Maschio Angioino, la Ruota dell'Annunziata, S.Severo al Pendino in via Duomo e la bella mostra sulla grande pittura dell'Ottocento napoletano e quella sull'agroalimentare napoletano (MAGNA) nel magnifico complesso conventuale di S. Domenico Maggiore. Siamo una delle poche città che fa eccezione in Italia ed in Europa" – dichiara l'Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Nino Daniele.

Giorni e orari di apertura:

Complesso Conventuale di San Domenico Maggiore:

- Mercoledì 23 dicembre ore 17.30 

Inaugurazione Mostra “l'Altro Ottocento”

Ingresso gratuito

- Giovedì 24 dicembre dalle 10.00 alle 13.00 (La biglietteria chiude 1 h prima)

Ingresso euro 7

- Venerdì 25 dicembre dalle 18.00 alle 22.00 (La biglietteria chiude 1 h prima)

Ingresso euro 3 (Special ticket)

- Sabato 26 dicembre dalle 10.00 alle 19.00 (La biglietteria chiude 1 h prima)

Ingresso euro 3 (Special ticket)

- Domenica 27 dicembre dalle 10.00 alle 19.00 (La biglietteria chiude 1 h prima)

Ingresso euro 3 (Special ticket)

- Da lunedì 28 a mercoledì 30 dicembre dalle 10.00 alle 19.00 (La biglietteria chiude 1 h prima) Ingresso 

euro 7

- Giovedì 31 dicembre dalle 10.00 alle 13.00 (La biglietteria chiude 1 h prima)

Ingresso euro 7

- Venerdì 1 gennaio Chiuso

- Da Sabato 2 gennaio tutti giorni Lun/Dom dalle 10.00 alle 19.00 (La biglietteria chiude 1 h prima) con 

ingresso a euro 7

Le mostre:

- L'ALTRO OTTOCENTO

Opere scelte dalla collezione della Provincia di Napoli oggi città Metropolitana a cura di Isabella Valente

- MAGNA - mostra agroalimentare napoletana

Entrambe le mostre sono visitabili fino al 28 febbraio

Infoline: 081.0334924

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Cento grandi lupi invadono piazza Municipio: è la monumentale installazione di Liu Ruowang

    • dal 14 novembre 2019 al 31 maggio 2020
    • Piazza Municipio e zona antistante Castel Nuovo (Maschio Angioino)
  • A Capodimonte la mostra "Napoli, Napoli... di lava, porcellana e musica"

    • dal 22 settembre 2019 al 21 giugno 2020
    • Museo e Real Bosco di Capodimonte
  • A Capodimonte la mostra "Santiago Calatrava. Nella luce di Napoli"

    • dal 6 dicembre 2019 al 10 maggio 2020
    • Museo e Real Bosco di Capodimonte

I più visti

  • Cento grandi lupi invadono piazza Municipio: è la monumentale installazione di Liu Ruowang

    • dal 14 novembre 2019 al 31 maggio 2020
    • Piazza Municipio e zona antistante Castel Nuovo (Maschio Angioino)
  • Teatro Bellini, tutti gli spettacoli della stagione 2019 - 2020

    • dal 11 ottobre 2019 al 17 maggio 2020
    • Teatro Bellini e Piccolo Bellini
  • Teatro Troisi, presentata la nuova stagione artistica

    • dal 10 ottobre 2019 al 26 aprile 2020
    • Teatro Troisi
  • Teatro Augusteo, spettacoli e concerti della stagione 2019/2020

    • dal 25 ottobre 2019 al 26 aprile 2020
    • Teatro Augusteo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento