Confini

Sabato 19 dicembre 2015, alle ore 18.00, si inaugura la collettiva di pittura, grafica, fotografia e artigianato, a cura di Veronica Longo e Rosalba Volpe, degli artisti dell’Atelier Controsegno, sito in Via Napoli 201, Pozzuoli, Napoli (nei pressi della stazione cumana Dazio, lungomare Bagnoli).

Alle ore 19.00 ci sarà la presentazione del libro di Valerio Iermano, Scene di una vita normale, primo romanzo dell’ecclettico artista napoletano.

Confini: è questo il tema scelto per la mostra di fine anno dei soci-artisti di Controsegno ai quali è stato richiesto di realizzare una o due opere su carta, esclusivamente in formato 35 x 50 cm in verticale, in aderenza con la linea dello spazio espositivo dedicato prevalentemente alla grafica. Gli artisti si sono potuti esprimere attraverso ogni tipo di tecnica (acrilici, chine, acquerelli, incisioni, fotografia, collage…) purché seguissero il “soggetto” che è stato variamente interpretato: confini temporali, geografici, fine di un anno e inizio di un altro, limiti da superare, orizzonti sconfinati e dell’anima… Le opere, figurative o informali, raccontano il mondo interiore di ogni artista che si è così liberamente espresso sul “tema” assegnato; per questo motivo sono state disposte all’interno di pannelli in legno e plexiglas non seguendo un ordine di tipo alfabetico degli autori, ma accostandoli per soggetti, colori o stile. Gli artigiani, invece, espongono oggetti di “minuteria” ed ebanisteria d’autore allo scopo di seguire lo spirito del periodo natalizio.

Congiunta alla mostra dei soci-artisti c’è inoltre quella dei corsisti che hanno seguito i seminari di grafica d’arte (puntasecca su plexiglas, monotipo in tricromia, acquaforte, acquatinta, ukiyo-e, incisione sperimentale su cartone) presso la stamperia dell’Atelier, al fine di dimostrare i risultati pregevoli ottenuti dagli allievi anche alle prime esperienze e la qualità della didattica dei docenti italiani e stranieri che si sono susseguiti nel 2015. Infatti sono stati scelti per l’esposizione almeno un elaborato per ogni tecnica studiata e, talvolta, anche le varianti di stampa, mostrando così come da una stessa matrice si possano ricavare diversi e pregevoli risultati.

Durante la serata Valerio Iermano, artista poliedrico (già autore di un piccolo volume di versi in vernacolo Vita, mare e ammore – pennellate di poesia) che abitualmente si dedica alla pittura, in questa occasione ci introduce alla scoperta del suo testo Scene di una vita normale, scritto in chiave erotica-ironica che rispecchia, in parte, la personalità dell’autore. Il protagonista Diego, un uomo assolutamente “normale” e assillato dalla routine, cerca inconsciamente nuove emozioni che lo facciano evadere dalla realtà quotidiana. In diverse fasi della sua vita viene “scelto” da due donne che gli danno, sia pure per motivazioni differenti, la sensazione di uscire dal solito grigiore, ma solo attraverso incontri sessuali. Le vicende si alternano le une alle altre, come le scene di un film, ma alla fine anche questi suoi continui diversivi dai legami ufficiali, finiscono per trasformarsi in “normalità”: Diego, in conclusione, rispecchia la realtà della nostra società alla continua ricerca di un appagamento che non esiste.

Il libro, edito da Il quaderno edizioni, è stato stampato nel 2012 in bianco e nero di 133 pagine, con copertina a colori plastificata, rilegato a filorefe, codice ISBN 9978-88-906150-2-3.

Viene venduto a scopo di beneficenza e il ricavato è devoluto all’Unicef a favore dei bambini del Nepal vittime del terribile terremoto che ha devastato quella regione nel 2015.

Una serata, quindi, all’insegna dell’arte e della letteratura contemporanee che si pongono come pretesto per uno scambio/confronto reciproco di idee, ma anche un momento piacevole di aggregazione della vita associativa.

Artisti partecipanti

ADINOLFI Aldo, ALESSIO Francesco, AUSILIO Lucia, BANI Rakesh, BARBATO Franco, BOSSONE Salvatore, CAPUANO Irene, CAROPPO Nicola, CAROTENUTO Umberto, CASCHERA Martina, CONTE Antonio, CORREALE Claudio, DE CURTIS Salvatore, DE VILDE Evan, DI MATTEO Andrea, DONNARUMMA Alessandra, ERBINO Tonia, ERRICO Carlo, ESTEBAN Liliana, GIOVINE Consiglia, GRAZZINI Ugo, HAUPALA Antonio, KRALEVA Kalina, LE FILOMENE, LONGO Veronica, LUCREZI Paola, MANTELLINI Roberto, MERCANDETTI Fabiola, MOLETI Enrico, MUSTO Donato, OPPIDO Salvatore, PEDICINI Aulo, PIACENTE Alessandro, PIAZZA Susi, POZZO Gustavo, RAPICANO Peppe, SABETTI Maria, SANGIOVANNI Mario, SPANÒ Nello, STATTI Lucio, TADDEI Laura Chilivani, TOSHINORI Tanuma, VERIO Francesco, VITALE Pasquale, WILLIAMS Sergio.

La mostra resterà aperta tutti i giorni dal 19 dicembre al 23 gennaio, dal martedì al sabato: 16.00 – 20.00. Lunedì e festivi chiuso. INGRESSO LIBERO.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Cento grandi lupi invadono piazza Municipio: è la monumentale installazione di Liu Ruowang

    • dal 14 novembre 2019 al 31 maggio 2020
    • Piazza Municipio e zona antistante Castel Nuovo (Maschio Angioino)
  • A Capodimonte la mostra "Napoli, Napoli... di lava, porcellana e musica"

    • dal 22 settembre 2019 al 21 giugno 2020
    • Museo e Real Bosco di Capodimonte
  • A Capodimonte la mostra "Santiago Calatrava. Nella luce di Napoli"

    • dal 6 dicembre 2019 al 10 maggio 2020
    • Museo e Real Bosco di Capodimonte

I più visti

  • Cento grandi lupi invadono piazza Municipio: è la monumentale installazione di Liu Ruowang

    • dal 14 novembre 2019 al 31 maggio 2020
    • Piazza Municipio e zona antistante Castel Nuovo (Maschio Angioino)
  • Teatro Bellini, tutti gli spettacoli della stagione 2019 - 2020

    • dal 11 ottobre 2019 al 17 maggio 2020
    • Teatro Bellini e Piccolo Bellini
  • Teatro Troisi, presentata la nuova stagione artistica

    • dal 10 ottobre 2019 al 26 aprile 2020
    • Teatro Troisi
  • Teatro Augusteo, spettacoli e concerti della stagione 2019/2020

    • dal 25 ottobre 2019 al 26 aprile 2020
    • Teatro Augusteo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento