Thalassa al MANN: prorogata fino al 31 agosto la mostra sulle meraviglie sommerse dal Mediterraneo

Al Museo Archeologico Nazionale di Napoli sarà prorogata fino al 31 agosto la mostra Thalassa. Meraviglie sommerse dal Mediterraneo: 400 reperti in esposizione, 9 sezioni espositive, un focus sul porto antico di Napoli.

Nel Salone della Meridiana, il viaggio inizia attraverso un portale, che spinge il visitatore a varcare quasi le colonne d’Ercole, per scoprire la magia della grande mostra. L’esposizione, che rappresenta una vera e propria summa di quanto svelato dalla disciplina dell’archeologia subacquea dal 1950 sino ad oggi, raccoglie circa quattrocento reperti, provenienti da prestigiose istituzioni italiane ed internazionali. Centro simbolico dell’exhibit è l’Atlante Farnese, capolavoro marmoreo databile al II sec. d.C.: il percorso di visita, infatti, con particolarissimi artifici allestitivi e giochi di luce, segue le costellazioni rappresentate nella parte superiore della scultura, assecondando, in una suggestiva rotta artistica tra passato e presente, il modus dei naviganti antichi che orientavano il proprio viaggio seguendo il cielo. Filo conduttore di questo originale itinerario è la scoperta del Mediterraneo che, sin dalle radici storiche più remote delle civiltà occidentali, era interpretato (e vissuto) secondo diverse accezioni: cultura, economia, società, religiosità, natura e paesaggio sono termini legati, da sempre, al Mare Nostrum.

Così il tema dell’interconnessione (di dimensioni temporali, discipline, contenuti scientifici e linguaggi della comunicazione) ha caratterizzato il progetto espositivo di “Thalassa”, sin dalla sua genesi: la mostra è nata, infatti, nel più ampio framework di collaborazione tra il MANN e l’Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana della Regione Siciliana; questa sinergia è stata resa possibile grazie all’impegno del prof. Sebastiano Tusa, archeologo di fama internazionale, scomparso tragicamente nella sciagura aerea di marzo 2019. “Teichos. Servizi e tecnologie per l’archeologia” ha elaborato il progetto scientifico dell’esposizione, curata da Paolo Giulierini, Sebastiano Tusa, Salvatore Agizza, Luigi Fozzati e Valeria Li Vigni.L’exhibit è stato promosso anche in rete con il Parco Archeologico di Paestum, sede della mostra “gemella” “Poseidonia. Città d’acqua” su archeologia e cambiamenti climatici, e con il Parco Archeologico dei Campi Flegrei, che ospita il percorso espositivo su “I pionieri dell’archeologia subacquea nell’area flegrea e in Sicilia”.

Nove le sezioni in cui si articola la mostra, precedute da una grande mappa 3d che ripropone, con le nuove tecnologie, le meraviglie dei fondali del Mediterraneo: 1) Tesori sommersi; 2) I primi passi dell’Archeologia subacquea; 3) Relitti; 4) Vita di bordo; 5) Navigazione, mito e sacro; 6) Il mare, via dei commerci; 7)  Il mare e le sue risorse; 8) Bellezza ed otium; 9) Acque profonde. Completa il percorso, nella Stazione Neapolis del MANN, un focus di approfondimento sul porto antico di Napoli, svelato durante gli scavi della metropolitana in Piazza Municipio.

Per accedere al museo e visitare la mostra è necessaria la prenotazione tramite i siti web www.museoarcheologiconapoli.it e www.coopculture.it e il biglietto sarà esclusivamente digitale. All'interno del sito saranno applicate tutte le norme di sicurezza anti-contagio previste dal decreto governativo.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Fiabe al Museo: al Memus in mostra gli oggetti di scena del San Carlo ispirati al mondo fantastico del Teatro

    • dal 4 January al 23 December 2020
    • MeMus, Museo e Archivio Storico del Teatro di San Carlo
  • Thalassa al MANN: prorogata fino al 31 agosto la mostra sulle meraviglie sommerse dal Mediterraneo

    • dal 22 June al 31 August 2020
    • Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  • Napoli, la nobile città e il suo Regno: mostra di antiche mappe geografiche

    • Gratis
    • dal 3 al 19 July 2020
    • castel nuovo - Maschio angioino

I più visti

  • San Carlo tra Opera, Concerti e Danza: il programma della stagione 2019 - 2020

    • dal 11 dicembre 2019 al 18 novembre 2020
    • Teatro San Carlo
  • Speciale tour alla scoperta del "Ventre di Napoli"

    • dal 27 novembre 2019 al 31 dicembre 2020
    • Punto d'incontro "Dolce e Amaro Caffè"
  • Dinner in White, a Napoli torna l’esclusiva Cena in Bianco

    • 18 luglio 2020
    • Nabilah - Exclusive Beach Club
  • Napoli Teatro Festival 2020, un mese di eventi all’aperto: il programma

    • dal 1 al 31 luglio 2020
    • 19 luoghi all’aperto con la sola eccezione del Teatro di San Carlo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento