I Massive Attack in concerto all'Arena Flegrea

I Massive Attack tornano in Italia per quattro concerti esclusivi che si terranno in estate. Dopo il successo del doppio evento al Fabrique di Milano che ha registrato il tutto esaurito, il gruppo britannico dei Massive Attack si prepara a essere nuovamente protagonista sui palcoscenici del nostro Paese nel mese di luglio. A Napoli il gruppo si esibirà il prossimo 27 luglio nella splendida cornice dell'Arena Flegrea che si prepara ad accogliere un'estate ricca di grandi nomi.

BIGLIETTI SCONTATI PER I MASSIVE ATTACK E NON SOLO

Nati a Bristol nel 1987, i MA sono una sorta di collettivo musicale poiché si sono sempre avvalsi della collaborazione di diversi artisti come, per esempio, Madonna o Sinead O’Connor. Gli attuali componenti del gruppo sono Robert Del Naja e Grant Marshall. La band è legatissima alla città di Napoli (“Why I love Napoli” è un loro video molto cliccato sulla rete) e, in modo particolare, alla sua squadra di calcio. Per la data all’Arena Flegrea, esclusiva al Sud, i Massive Attack hanno organizzato e coinvolto sul palco gli Almamegretta.

Dopo un silenzio discografico di sei anni, sono tornati a gennaio 2016, con un EP ”Ritual Spirit”, contenente 4 brani. Così dopo la pubblicazione di 5 album ”Blue Lines”, ”Protection”, ”Mezzanine’‘, ”100th Windows” e ” Heligoland”, sono usciti alla grande con 17 minuti pieni di soul, vera spina dorsale dei Massive Attack, che riportano i fan più affezionati a rivivere i primi anni della band. Inoltre negli ultimi tre anni Robert Del Naja ha scritto e prodotto colonne sonore per film e documentari come 'Trouble In The Water', '44 Inch Chest', 'In Prison My Whole Life' e 'Gomorra', vincendo per quest’ultimo il David Di Donatello nella categoria "Best Song". Quest'anno i Massive Attack hanno anche vinto il premio "Outstanding Contribution to British Music Award" nell'ambito dei prestigiosi Ivor Novello Award

L’opening Act è affidato agli Almamegretta con Raiz che presenteranno alcuni brani del loro nuovo disco (maggio 2016) EnnEnne (titolo preso in prestito dall’acronimo di “Nescio Nomen”, una delle frasi coniate per registrare all’anagrafe chi nasce da genitori ignoti). Il lavoro della band napoletana sfugge da sempre a qualsiasi tentativo di catalogazione, con la caratteristica costante di mettere in relazione diversi elementi musicali e culturali

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • I Tre Tenori e i Grandi Mandolini Napoletani

    • dal 2 aprile al 21 dicembre 2019
    • Chiesa di Santa Maria della Colonna
  • Villa Pignatelli, grande musica per la Stagione dei Concerti 2019: il programma

    • dal 3 maggio al 24 novembre 2019
    • Villa Pignatelli
  • I Tre Tenori tra Arie d'Opera, Pucinella e canzoni napoletane

    • dal 25 aprile al 30 dicembre 2019
    • Complesso Monumentale Donnaregina

I più visti

  • #IoVadoAlMuseo: tutte le aperture gratuite del 2019 al Museo Archeologico Nazionale di Napoli

    • Gratis
    • dal 3 marzo al 1 dicembre 2019
    • Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  • Appuntamento a Napoli dal 8 al 17 novembre con Aria di San Daniele!

    • dal 8 al 17 novembre 2019
    • Location Multiple
  • #iovadoalmuseo: le 20 aperture gratuite del 2019 al Parco Archeologico dei Campi Flegrei

    • Gratis
    • dal 3 marzo al 26 dicembre 2019
    • Parco Archeologico dei Campi Flegrei
  • I Tre Tenori e i Grandi Mandolini Napoletani

    • dal 2 aprile al 21 dicembre 2019
    • Chiesa di Santa Maria della Colonna
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento