Giovane artista realizza statua di Hamsik e vince alla Biennale Nazionale dei Licei Artistici

Sebastiano Miraka, di origine albanese ma da anni cittadino mugnanese, ha partecipato al concorso con il liceo artistico Caselli di Napoli. "L'ho pensata come un "grido di riscossa" per tutti i ragazzi che, nati nelle periferie del mondo, non sanno sognare un futuro perché convinti di non meritarlo"

Ha realizzato una statua di Hamsik in terracotta e vinto il primo premio del pubblico alla Biennale Nazionale dei Licei Artistici.

E’ l’incredibile storia di Sebastiano Miraka, di origine albanese ma da anni cittadino mugnanese, che ha partecipato al concorso con il liceo artistico Caselli di Napoli. L’opera, premiata dal ministro Valeria Fedeli, raffigura la testa di Hamsik mentre urla di gioia dopo un goal.

“Il ritratto nasce dalla mia passione per il gioco del calcio – spiega Sebastiano – L’ho pensata come un “grido di riscossa” per tutti i ragazzi che, nati nelle periferie del mondo, non sanno sognare un futuro perché convinti di non meritarlo. Spero che la mia opera possa suscitare in chi la guarda  l’entusiasmo di un bambino e l’ambizione dei vincenti”.

Si congratula con il giovane artista il sindaco Luigi Sarnataro: “Siamo orgogliosi che un nostro concittadino, tra l’altro giovanissimo, abbia vinto un premio così prestigioso. Sebastiano ha dimostrato che, nonostante le difficoltà e gli ostacoli, con talento, perseveranza e coraggio si possono realizzare i propri sogni. Il suo può essere un esempio per tutti i ragazzi della nostra città. Cercheremo di organizzare al più presto un incontro con Sebastiano e Hamsik per mostrargli questa fantastica opera”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Brusco calo termico anche al Sud, arriva il freddo invernale

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

Torna su
NapoliToday è in caricamento