L'Amerigo Vespucci, la nave più bella del mondo, torna a Napoli

La storica nave scuola, che fu varata nel febbraio 1931 a Castellammare di Stabia, sarà visitabile nel porto napoletano dal 27 giugno al 2 luglio

L'Amerigo Vespucci torna a Napoli. La storica nave scuola sarà ormeggiata nel porto di Napoli dal 27 giugno al 2 luglio e sarà dunque possibile visitare la perla della Marina Militare italiana definita la nave più bella del mondo. La nave, che sta attraversando tutta l'Italia, è ambasciatrice di Roma 2024, il Comitato che sta lottando per portare le Olimpiadi in Italia. Dopo la campagna la Vespucci continuerà a perorare la causa delle Olimpiadi a Roma anche nei viaggi nel nord Europa.

LA SUA STORIA - L'Amerigo Vespucci, varata il 22 Febbraio 1931 a Castellammare di Stabia, è stata sempre usata, tranne le 1940 a causa degli eventi bellici, per l'addestramento degli allievi ufficiali dell'Accademia di Livorno, ma anche del Collegio Navale, ora Scuola Navale Militare "Francesco Morosini". Lunga 101 metri, è larga 15,5, con un pescaggio di 7,3 metri e un dislocamento di circa 4000 tonnellate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento