Anggun protagonista del Concerto dell'Epifania 2018 al Teatro Mediterraneo

Sarà Anggun l’ospite internazionale di spicco del Concerto dell’Epifania 2018 in programma giovedì 4 gennaio presso il Teatro Mediterraneo di Napoli dalla Mostra d’Oltremare e in onda su Rai Uno sabato 6 gennaio alle ore 9,35 con la conduzione di Cristina Rinaldi.

La presenza della cantautrice nata a Giacarta - patrocinata dall’Ambasciata d’Indonesia in Italia e dal Consolato Generale On. di Indonesia a Napoli - si lega strettamente al tema della XXIII edizione della manifestazione.

“Ispirandoci al messaggio di Papa Francesco per la 51.ma Giornata mondiale della pace, quest’anno abbiamo scelto come filo conduttore l’invocazione Save the world!” ha dichiarato Giuseppe Reale, presidente dell’Associazione Oltre il Chiostro. “Faremo nostro l’invito del Santo Padre a scoprire il carico di creatività e tenacia portato dai migranti nei paesi che li accolgono”.

“Il motto dell’Indonesia è Bhinneka Tunggal Ika ovvero uniti nella diversità.” ha dichiarato Giuseppe Testa, console generale di Indonesia “Anggun, artista di religione islamica che ha studiato in scuole cattoliche, ritengo sia una delle figure di cui il popolo indonesiano va più fiero.”

Con la partecipazione di Anggun, dunque, inizia a delinearsi il cast della manifestazione che anche quest’anno vedrà l’alternarsi di artisti italiani e internazionali, che si esibiranno dal vivo accompagnati dall’Orchestra Partenopea di Santa Chiara e diretta dal M.° Renato Serio.

“Stiamo mettendo a punto gli ultimi dettagli di un’edizione che ribadirà il consolidato respiro internazionale della manifestazione” ha dichiarato il direttore artistico, Francesco Sorrentino.

Seguendo il collaudato format delle ultime edizioni, il Concerto dell’Epifania sarà scandito dalla consegna dei premi Nativity in the World 2018, riconoscimenti riservati a personalità impegnate a favore della cultura e della solidarietà; altro momento significativo sarà lo spazio Musica Giovane, dedicato a nuovi progetti musicali selezionati via web.

Da segnalare, poi, il collegamento tra il Concerto dell'Epifania 2018 ed il progetto di raccolta fondi "Restaura LA NOVA": gli spettatori che vorranno accedere al teatro Mediterraneo saranno invitati a sostenere il recupero dell'enigmatica iscrizione presente nella Cappella Turbolo del Complesso Monumentale di S. Maria La Nova, dove compare più volte il nome Vlad.

La XXIII edizione del Concerto dell’Epifania è realizzata con il contributo della Regione Campania, con la co-produzione della Fondazione Campania dei Festival - Napoli Teatro Festival Italia, con il patrocinio della Città Metropolitana di Napoli e del Comune di Napoli ed in collaborazione con l’Ente Provinciale del Turismo di Napoli.

La manifestazione è ideata e promossa dall'Associazione Oltre il Chiostro onlus, prodotta per la RAI dalla Melos International di Dante Mariti in collaborazione con l’Associazione Musica dal mondo.

Ingresso ad inviti – Per informazioni: 3936856305 – info@oltreilchiostro.org

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Jimmy Sax live al Palapartenope

    • 24 aprile 2020
    • Palapartenope
  • Gigi D’Alessio in concerto: fan protagonisti, potranno richiedere i brani da suonare

    • dal 29 aprile al 1 maggio 2020
    • teatro Augusteo

I più visti

  • Cento grandi lupi invadono piazza Municipio: è la monumentale installazione di Liu Ruowang

    • dal 14 novembre 2019 al 31 maggio 2020
    • Piazza Municipio e zona antistante Castel Nuovo (Maschio Angioino)
  • Teatro Bellini, tutti gli spettacoli della stagione 2019 - 2020

    • dal 11 ottobre 2019 al 17 maggio 2020
    • Teatro Bellini e Piccolo Bellini
  • Teatro Troisi, presentata la nuova stagione artistica

    • dal 10 ottobre 2019 al 26 aprile 2020
    • Teatro Troisi
  • Teatro Augusteo, spettacoli e concerti della stagione 2019/2020

    • dal 25 ottobre 2019 al 26 aprile 2020
    • Teatro Augusteo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento