Buddha Superoverdrive

Locandina

Semplicemente un basso ed una batteria, che con grande intensità passano da riff furiosi hard-rock/punk ad atmosfere blues più pacate ed ipnotiche. Questi sono i Buddha Superoverdrive, Valerio De Martino (basso e voce) e Jonathan Maurano (batteria già degli Epo), una nuova band italiana, più precisamente un duo, che in un paio di anni dalla nascita ha all'attivo più di 70 concerti oltre alla registrazione di tre Ep ed un'audiocassetta.


Un progetto sicuramente atipico, ma di grande ricerca sonora e stilistica che fa dell’effetto drive la sua matrice principale. Valerio e Jonathan compongono le loro musiche ricercando una compattezza di suono e di struttura tali da non far sentire la mancanza di altri strumenti. La base della loro ispirazione musicale prende origine dal blues e lo stravolge completamente in una ricerca rock/punk che riesce alla perfezione, tanto da far pensare ad una band americana a tutti gli effetti... se non fosse che hanno scelto la lingua italiana per i loro testi. Da settembre stanno portando in giro la ristampa del loro secondo ep "14/11/13" e le musicassette "A Mano"
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • San Carlo tra Opera, Concerti e Danza: il programma della stagione 2019 - 2020

    • dal 11 dicembre 2019 al 18 novembre 2020
    • Teatro San Carlo
  • Speciale tour alla scoperta del "Ventre di Napoli"

    • dal 27 novembre 2019 al 31 dicembre 2020
    • Punto d'incontro "Dolce e Amaro Caffè"
  • Napoli Teatro Festival 2020, un mese di eventi all’aperto: il programma

    • dal 1 al 31 luglio 2020
    • 19 luoghi all’aperto con la sola eccezione del Teatro di San Carlo
  • Fiabe al Museo: al Memus in mostra gli oggetti di scena del San Carlo ispirati al mondo fantastico del Teatro

    • dal 4 gennaio al 23 dicembre 2020
    • MeMus, Museo e Archivio Storico del Teatro di San Carlo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento