La casina del re Lazzarone: spettacolo itinerante alla casina Vanvitelliana

KARMA Arte Cultura Teatro, in collaborazione con l'Ass. Culturale Phlegraeus e il Centro Ittico Campano, nell'ambito del percorso di valorizzazione del Real Sito Borbonico del Fusaro la "Casina Vanvitelliana, presenta "La casina del Re Lazzarone", un esilarante spettacolo interattivo nella magnifica location della Casina Vanvitelliana.

Sabato 18 Maggio, alle ore 19.30 e alle ore 21.00, fra i colori del meraviglioso tramonto sul lago Fusaro, sarete accolti da Malogno, fidato amico di Re Ferdinando che, per l’occasione, vedrete in versione lazzaro, con amici lazzari e donzelle sue amanti, in una tipica giornata di svago nella casina.

Ma i momenti di svago di Ferdinando saranno veramente pochi: oltre a un compagno di sventure, Malogno, si ritroverà ad avere a che fare con alcuni personaggi che gli faranno visita...e la cosa sarà particolarmente stressante, dando vita a scene esilaranti e divertenti.

I testi e la regia sono di Antonio Ruocco: “Scrivere questo spettacolo è stato divertentissimo.
E lo è ogni volta ripeterlo.
La particolarità sta nel fatto che lascio agli attori la possibilità di giocare tanto con la gente così da avere sempre cose nuove ed inaspettate ad ogni replica.
Ci siamo divertiti a pensare a una giornata di svago del Re e a cosa poteva accadere quando non tutto andava secondo i suoi piani.
Mi sono divertito tantissimo a pensare al personaggio di Mozart, che realmente era affetto da Sindrome di Tourette, parlare in tedesco-napoletano.
Ne vien fuori uno spettacolo tra risate e storie realmente accadute”.

L’organizzazione generale è a cura di Antonio Raia: “Torniamo anche quest’anno in questo luogo meraviglioso ci ha affascinati dal primo giorno.
E siamo già alla quarta replica stagionale.
I responsabili della Casina ci hanno sostenuto sin dall’inizio e ci hanno sempre supportati.
Fanno un lavoro grandissimo per la valorizzazione di questo posto e noi proviamo a dare il nostro piccolo contributo.
Siamo veramente onorati di continuare questa stagione in questo posto meraviglioso”.

Tra storia e risate, uno spettacolo divertentissimo dove il luogo, la storia, i fatti e i racconti vi faranno immergere in una giornata del 700 della Casina Vanvitelliana.

Testo e Regia: Antonio Ruocco
Organizzazione generale: Antonio Raia

Con: Ciro Pellegrino (Malogno), Ciro Scherma (Re Ferdinando), Luigi Imperato (Cantastorie e Giovannino il Pescatore), Diego Consiglio (Gennaro Salamanga e Mozart)

Contributo di partecipazione 15,00 euro (compreso di biglietto d'ingresso)

ridotto da 6 a 10 anni: 10,00 euro
gratuito 1-5 anni
durata : 1.15 h
Prenotazione obbligatoria con un sms o whatsapp al 3427329719

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • "Tante linee un solo Teatro": gli spettacoli della stagione 2018-19 al Sannazaro

    • dal 19 ottobre 2018 al 31 maggio 2019
    • teatro Sannazaro
  • I luoghi della Cultura del Maggio dei Monumenti 2019: tutti i concerti e gli spettacoli in programma

    • dal 25 aprile al 2 giugno 2019
    • Luoghi d'arte e cultura di Napoli
  • Nasce a Napoli la Casa delle Guarattelle: festa per l'apertura e il programma delle attività

    • dal 28 aprile al 2 giugno 2019
    • Casa delle Guarattelle

I più visti

  • Sogno d'Amore, a Napoli la mostra di Marc Chagall

    • dal 15 febbraio al 30 giugno 2019
    • Basilica della Pietrasanta – Lapis Museum
  • A Napoli la mostra interattiva su vita, macchine e opere di Leonardo da Vinci

    • dal 1 dicembre 2018 al 30 giugno 2019
    • Cripta del Complesso Monumentale Vincenziano
  • #IoVadoAlMuseo: tutte le aperture gratuite del 2019 al Museo Archeologico Nazionale di Napoli

    • Gratis
    • dal 3 marzo al 1 dicembre 2019
    • Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  • Streghe a Napoli: viaggio nel mondo oscuro della stregoneria tra janare e demoni

    • dal 23 marzo al 27 luglio 2019
    • Centro antico Napoli
Torna su
NapoliToday è in caricamento