Zone franche, al via dal 1 gennaio 2010 in tre aree campane

Dal 1° gennaio 2010 via alla Zone Franche Urbane a Napoli Est, Torre Annunziata e Mondragone. Le Zone Franche Urbane (ZFU) sono aree infra-comunali dove si concentrano programmi di defiscalizzazione per la creazione di piccole e microimprese

E' stato sottoscritto, ieri, presso il ministero dello Sviluppo Economico, il contratto per l’avvio, a partire dal 1° gennaio 2010, dei progetti relativi alle 22 Zone Franche Urbane. Per la Campania, le aree interessate sono Napoli Est, Torre Annunziata e Mondragone. Il lavoro per l’individuazione e la delimitazione delle Zone Franche Urbane campane è stato effettuato dall’assessorato regionale alle Attività Produttive.

Le Zone Franche Urbane (ZFU) sono aree infra-comunali dove si concentrano programmi di defiscalizzazione per la creazione di piccole e microimprese. Obiettivo prioritario delle ZFU è favorire lo sviluppo economico e sociale di quartieri ed aree urbane caratterizzate da disagio sociale, economico e occupazionale e con potenzialità di sviluppo inespresse.

“L’avvio delle Zone Franche Urbane è un’iniziativa importante in territori strategici per lo sviluppo della Campania. Siamo arrivati a questo importante risultato grazie al lavoro e alla collaborazione con gli enti locali, le imprese e il Governo”, ha dichiarato il presidente della Regione Campania Antonio Bassolino.

Le agevolazioni previste dal piano consistono in: esenzione totale dalle imposte sui redditi per 5 anni; decorso questo primo quinquennio, è prevista poi un’uscita graduale dal regime di esonero; esenzione dall’IRAP fino al 2012, ma fino al limite di 300mila euro per ciascun periodo d’imposta; esenzione dall’ICI, sempre fino al 2012, per soli immobili siti nelle ZFU, posseduti e utilizzati per l’esercizio delle nuove attività economiche; esonero dal versamento dei contributi previdenziali dei lavoratori dipendenti per 5 anni, subordinato al fatto che almeno il 30% degli occupati delle imprese beneficiarie risieda nel sistema locale di lavoro in cui ricade la ZFU.

Complessivamente, per le tre Zone Franche Urbane della Campania vengono messi a disposizione 15,6 milioni di euro così suddivisi:
Napoli Est: 6,463 milioni di euro 
Torre Annunziata: 5,34 milioni di euro
Mondragone: 3,961 milioni di euro.

La Regione Campania, attraverso il Paser, metterà a disposizione un ulteriore 20 percento di risorse sulle tre Zone Franche, per sostenere le attività commerciali e finanziare progetti di telesorveglianza e sicurezza urbana.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incinta, scopre di avere il Coronavirus in ospedale a Nola prima del parto

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Nuovi focolai in Campania: isolata la palazzina della donna incinta e positiva

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • "Smetta di fumare e metta la mascherina": in Circum passeggero manda capotreno in ospedale

Torna su
NapoliToday è in caricamento