Vertenza Whirlpool, al Mise anche il Comune di Napoli: "Rassicurati"

Il presidente di Whirlpool EMEA ha garantito che lo stabilimento napoletano non verrà chiuso. Soddisfatta l'assessore al lavoro Monica Buonanno. Chiesto il tavolo negoziale

Si è svolto oggi il terzo incontro al MISE per la vertenza Whirlpool. “Siamo presenti quest’oggi a sostegno dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali”, così l’assessore al lavoro del Comune di Napoli Monica Buonanno. Presente per l’azienda anche il Presidente Whirlpool EMEA Gilles Morel, che ha confermato l’impegno a non lasciare Napoli e a non toccare i livelli occupazionali attuali dello stabilimento partenopeo. “Certo” continua Buonanno “viene da chiedersi come mai dal 31 Maggio tutta Italia è con il fiato sospeso sul futuro dei lavoratori Whirlpool Napoli e, per certi versi, di tutte le sedi italiane, se poi ad ogni incontro si sottolinea che Whirlpool non lascia Napoli e non altera l’occupazione locale. Vuol dire senz’altro che le pressioni e le sollecitazioni delle Istituzioni e delle organizzazioni sindacali, e soprattutto l’aver lottato insieme quotidianamente senza mai perdere per un attimo neanche l’attenzione mediatica, è servito almeno a sospendere qualsiasi intenzione da parte dell’azienda di chiudere con leggerezza e senza troppi rimpianti”.

Incontro al Mise, Whirlpool: "Chiediamo il tavolo negoziale"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

  • Chiusura Kestè, Fabrizio Caliendo: "La mia vita ha più valore dei soldi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento