Vertenza Whirlpool, i lavoratori rispondono all'azienda: "Noi uomini veri"

Arriva la risposta dei lavoratori alla nota dell'azienda che definiva 'insufficienti a salvare Napoli' le misure governative. "I vertici facciano un esame di coscienza, non hanno mantenuto la parola"

"I lavoratori della Whirlpool di Napoli da sempre hanno lavorato con il massimo impegno e si sono sempre identificati con la Whirlpool e con orgoglio hanno trasmesso il senso di appartenenza alle loro famiglie. Su questi valori si è consolidata la grande forza e capacità dei lavoratori del sito di Napoli. Oggi l'azienda, venendo meno a questi principi, decide di sottrarsi a un accordo firmato a un tavolo ministeriale, non rispettando gli impegni presi con i suoi lavoratori e il Governo. [...] Qualunque sarà l'esito della vertenza, noi lavoratori manterremo saldi i nostri valori, avendo come perno cardine il rispetto, non rinnegando mai la nostra identità. Alla dirigenza Whirlpool potremmo chiedere di farsi un esame di coscienza, e dar valore alle cose importanti della vita come le persone, ma ci rendiamo conto che è una riflessione che appartiene solo agli Uomini". 

La Whirlpool: "Misure governative non sufficienti a salvare Napoli"

Così, in un cominicato firmato da 'gli uomini della Whirlpool Napoli', i lavoratori dello stabilimento partenopeo rispondo alla nota diffusa ieri dall'azienda, in cui i vertici affermavano che le misure governative non erano "sufficienti a rendere profittabile lo stabilimento di Napoli". La R.s.u riunitasi nel consiglio di fabbrica sta decidendo, in questi minuti, le azioni da intraprendere in risposta alle affermazioni dell'azienda. 

CISL - "Bisogna riprendere la trattativa sulla Whirlpool e trovare una soluzione industriale definitiva e concertata tra tutti i soggetti. Ma no alle posizioni pregiudiziali dell'azienda. Napoli e la Campania non possono perdere quella produzione e quel sito industriale". Così la Segretaria Generale della Cisl Annamaria Furlan

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco perché il tuo bucato non profuma

  • Tragedia nel centro commerciale, bambino di 5 anni resta mutilato

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

  • Lieto fine per il 30enne scomparso da Napoli: è stato ritrovato

Torna su
NapoliToday è in caricamento