Vertenza Comdata, la solidarietà del Comune di Napoli ai lavoratori

La nota dell'assessore al Lavoro della giunta de Magistris, Monica Buonanno. "Disponibili affinché si riducano eventi come la temuta chiusura della sede di Pozzuoli"

Foto FiomCgil

L'amministrazione comunale partenopea ha espresso oggi la propria vicinanza ai lavoratori di Comdata. Il Comune di Napoli, fa sapere una nota, "non potendo essere presente all'incontro presso il Ministero del lavoro a Roma, esprime attraverso la dichiarazione dell'assessore al Lavoro Monica Buonanno la piena solidarietà ai lavoratori e il massimo sostegno e supporto ai loro rappresentanti sindacali impegnati sin dall'inizio della vertenza a fianco dei lavoratori".

Buonanno aggiunge di aver seguito "la delicata vertenza Comdata attraverso il coinvolgimento diretto dei lavoratori e delle organizzazioni sindacali. Siamo consapevoli degli sforzi fatti e ancor più certi dell'impegno di tutti. Ma si rende necessario mettere in campo ogni possibile azione a salvaguardia dei posti di lavoro, dare continuità agli ammortizzatori sociali in attesa della chiusura delle vertenza che ci auguriamo essere positiva e che non rappresenti una pagina buia della storia del lavoro dell'area metropolitana di Napoli".

Secondo l'assessore Buonanno "il settore delle comunicazioni, con particolare riferimento ai call center, necessita di una riflessione ampia, collettiva e di sistema. Il Comune di Napoli, vicino alle lavoratrici e ai lavoratori di Comdata, si dichiara disponibile, come sempre, a un confronto tecnico e di indirizzo, affinché si riducano eventi come la temuta chiusura della sede di Pozzuoli. Guardiamo al futuro occupazionale dei lavoratori con apprensione e seguiamo con attenzione l'evolversi della situazione. Siamo pronti a svolgere il nostro ruolo in tutte le sedi ed a sostenere ogni iniziativa finalizzata alla salvaguardia di ogni singolo posto di lavoro. La nostra è una manifestazione di assunzione di responsabilità sociale nei confronti dei lavoratori e delle loro famiglie; siamo certi che nel sistema di protezione sociale vi sia la possibilità di proroga degli ammortizzatori sociali che consenta di portare la vertenza verso la sua conclusione positiva", conclude Buonanno.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • Fusaro: riapre il frutteto borbonico. Toccherà quindi alla pista ciclabile

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • Dieta: 7 alimenti che credi facciano dimagrire e invece fanno ingrassare

I più letti della settimana

  • Boato a Giugliano, esplode una villetta. Il sindaco: "Due feriti gravi"

  • Muore Annamaria Sorrentino: era precipitata dal terzo piano mentre era in vacanza in Calabria

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Bimba napoletana autistica interrompe il Papa, Francesco: "Dio parla attraverso di lei"

  • Ischia, sessantenne del Rione Sanità spende 50 euro falsi: denunciato

Torna su
NapoliToday è in caricamento