Trasporti, Falco (Ugl): "A rischio 15mila lavoratori"

Il segretario territoriale Ugl di Napoli: "Lavoratori Sepsa senza stipendio; pagati in ritardo quelli per Ctp e Anm; licenziamenti alla Sita, Cstp e alle private Anav; Cms di Caserta commissariata e con 148 procedure di licenziamento"

Una situazione preoccupante quella che il segretario territoriale Ugl di Napoli, Francesco Falco, dipinge in materia di trasporti. "Lavoratori Sepsa senza stipendio; pagati in ritardo quelli per Ctp e Anm; licenziamenti alla Sita, Cstp e alle private Anav; Cms di Caserta commissariata e con 148 procedure di licenziamento. Quasi 15 mila i lavoratori in Campania coinvolti dal taglio delle risorse che per il 2011 è pari al 30% rispetto al 2010 cioé 141 milioni di euro in meno. Tagli che continueranno fino al 2013".

Insomma, la situazione appare come una bomba ad orologeria. "Lo sciopero di domani - continua Falco - serve soprattutto a sollecitare un tavolo di confronto con il governatore Caldoro per reperire risorse nelle pieghe del bilancio e consentire, attraverso la creazione di un fondo, i processi di ristrutturazione delle aziende e i nuovi piani industriali che garantiscano efficienza e tranquillità per i cittadini e i lavoratori". (Ansa)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vento forte e temporali in arrivo sulla Campania: nuova allerta meteo

  • Venti forti e temporali su Napoli e provincia, prorogata l'allerta meteo

  • Allerta meteo e scuole chiuse: le ragioni e le possibili soluzioni

  • Cinzia Paglini è tornata a casa: lieto fine per l'artista napoletana

  • Allerta meteo per forte vento, scuole chiuse a Napoli il 12 novembre

  • Maltempo, via Imbriani chiusa: crolla un cornicione

Torna su
NapoliToday è in caricamento