Sicurezza stradale e inquinamento: spina nel fianco per la qualità della vita a Napoli

"À Maronna t'accompagna, ma chi guida sei tu!" è il titolo della campagna sulla sicurezza stradale - quest'anno alla sua quinta edizione - realizzata dall'Aci e dalla Curia di Napoli

La campagna è rivolta ai giovani, al fine di sensibilizzarli di più sull'importanza di guidare in modo consapevole alla luce del triste record sulla sinistrosità a Napoli che - sempre secondo i valori rilevati dall'Automobile Club - hanno quasi sfiorato i 5000 incidenti nel 2012.

A dare manforte al comportamento stradale non sempre esemplare, si aggiunge anche un altro record che vede Napoli come la città che vanta sulle sue strade il numero più alto di auto vecchie della Campania. Peccato però che non si tratti di automobili d’epoca, bensì di catorci o vecchie auto scassate, le quali contribuiscono a rendere le strade ancora meno sicure.

La buona notizia è che attualmente sono arrivati anche nel capoluogo campano servizi che si occupano esclusivamente di acquisto di auto usate - anche sinistrate e vecchie - gratuitamente e in modo sicuro, aziende che perlomeno potranno aiutare a ringiovanire il parco auto e a rendere l’aria cittadina più respirabile, visto l’allarme inquinamento lanciato da poco anche dal Wwf.

Scegliere opzioni di trasporto alternative o preferire un’auto ecologica forniscono senza dubbio un miglioramento della qualità della vita non solo - nel secondo caso - perché garantiscono maggior libertà di circolazione, considerando l’aumento delle azioni di limitazione del traffico per le auto inquinanti, ma anche perché rendono il viaggio più divertente - nel caso si opti per il car-sharing o per la condivisione del proprio veicolo con un altro passeggero - e migliorano il volto cittadino, nell’ipotetico caso le istituzioni decidano di ampliare e promuovere il tracciato delle piste ciclabili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Scossa di terremoto nella notte: preoccupazione nell'area flegrea

Torna su
NapoliToday è in caricamento