Rifiuti, protesta davanti ai cancelli dell'Asia

Circa una trentina di lavoratori del consorzio unico per i rifiuti delle province di Napoli e Caserta hanno l'uscita degli automezzi per la raccolta dei rifiuti a Napoli

Una protesta effettuata da circa una trentina di lavoratori del consorzio unico per i rifiuti delle province di Napoli e Caserta hanno bloccato l'uscita degli automezzi per la raccolta dei rifiuti a Napoli stazionando dinanzi i cancelli dell'autoparco Asia.

Chiedono l'avvio del processo di stabilizzazione delle loro posizioni nell'ambito dell'azienda e il pagamento delle mensilità arretrate. "I soldi sono importanti ma la nostra protesta va oltre - dice uno dei manifestanti, raggiunto telefonicamente - noi rivendichiamo la stabilizzazione. C'é una legge 'ad hoc' attraverso la quale si dovrebbe dare il via alla nostra sistemazione ma finora nulla è stato fatto. Chiediamo solo il rispetto delle leggi e l'avvio della raccolta differenziata a Napoli e in provincia".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

Torna su
NapoliToday è in caricamento