Qualiano, bonus idrico: ecco come richiederlo

All’agevolazione hanno diritto i cittadini e i nuclei familiari con un Isee inferiore a 8.107,50 euro, limite che sale a 20.000 euro con più di tre figli a carico

Dal primo luglio 2018 le persone e le famiglie di Qualiano in condizioni economiche precarie possono chiedere e ottenere uno sconto sulla bolletta dell’acqua, come già succede per luce e gas.

All’agevolazione hanno diritto i cittadini e i nuclei familiari con un Isee inferiore a 8.107,50 euro, limite che sale a 20.000 euro con più di tre figli a carico.

I moduli per richiedere l’agevolazione sono disponibili recandosi all’ufficio delle politiche sociali del comune. E’ inoltre possibile scaricare il modulo anche dal sito internet dell’ente: www.comune.qualiano.na.it

Le domande vanno poi protocollate al comune di Qualiano con il modulo in cui è possibile richiedere anche il bonus elettrico o il bonus gas.

Per presentare la domanda, oltre al modulo compilato con i propri dati anagrafici e i riferimenti che identificano la fornitura, servono:

 un documento di identità;

- un'eventuale delega;

- un'attestazione ISEE in corso di validità;

- un'attestazione che contenga i dati di tutti i componenti del nucleo ISEE (nome-cognome e codice fiscale);

- un'attestazione per il riconoscimento di famiglia numerosa (almeno 4 figli a carico), se l'ISEE è superiore a 8.107,5 euro (ma entro i 20.000 euro).

Per l’acqua il risparmio sarà pari al costo di 18,25 metri annui per ogni componente del nucleo familiare, equivalenti a 50 litri al giorno, cioè il quantitativo minimo stabilito dalla legge per le necessità personali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo sconto verrà erogato direttamente in bolletta per chi ha un contratto diretto, mentre l’utente indiretto (cioè chi vive in un condominio e non ha un contratto proprio di fornitura idrica) riceverà il bonus sociale in un’unica soluzione dal gestore del servizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel napoletano la spiaggia del sesso tra scambisti, la denuncia: "Succede di tutto"

  • Ricetta delle graffe napoletane con impasto a base di patate

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • Tragedia in spiaggia: uomo muore dopo un malore improvviso

  • Sirt, la dieta che fa perdere peso e migliora la salute

  • Maresciallo dei carabinieri si suicida in caserma: "Mi scuso con mia moglie e con l'Arma"

Torna su
NapoliToday è in caricamento