Palazzo Armieri, la Regione revoca i contratti di manutenzione: "25 persone licenziate in tronco"

Mandati a casa "senza preavviso" e "senza una dignitosa giustificazione", lamentano i lavoratori

Palazzo Santa Lucia, sede della giunta

Da alcuni giorni è arrivata, a numerose aziende partenopee, la notizia della revoca da parte della Regione Campania dei contratti che questa aveva con loro. Si tratta delle ditte che curavano la manutenzione della sede regionale di palazzo Armieri, su via Marina.

Sono 25 le persone coinvolte, lavoratori delle varie Effedi impianti, CGM elevators, La Lucente, Edim di Giovanni Scogliamiglio, Falegnameria Campochiaro, Impresa Claudio D’Orsi, Higtech, Franco Petito Pittore, Salvatore Pignatelli impianti termici, D’Alterio Vincenzo, Davi impianti antincendio, Fire Sistem, Zucchetti.

Mandati a casa “senza preavviso” e “senza una dignitosa giustificazione”, lamentano i lavoratori. “Le suddette ditte – rendono noto – vista la scarsa attenzione e il mancato rispetto dei loro diritti, promuoveranno manifestazioni pacifiche nel reclamo di un’udienza più volte richiesta ai preposti uffici regionali e mai ottenuta”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Notizie SSC Napoli

      Sassuolo-Napoli 2-2: gli azzurri sciupano una grande occasione

    • Cronaca

      Lite tra giovanissimi nella zona dei Baretti: un ferito ed un arresto

    • Cronaca

      Strage familiare in Svizzera: morti tre napoletani

    • Incidenti stradali

      Portici, ragazzina investita da un'auto pirata

    I più letti della settimana

    • Ryanair, maxi offerta da Napoli: voli a 25 euro

    • Ryanair, doppio appuntamento a Napoli per selezioni del personale

    • Ottimax lancia il nuovo e-commerce

    • Ponte del 25 aprile, 140mila passeggeri in transito a Capodichino

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento