Navigator, Conte e Rostan (LeU): “De Luca ci ripensi e dia questa opportunità”

“Sono giovani lavoratori che hanno partecipato a una selezione e hanno una legittima aspettativa occupazionale” dichiarano Federico Conte e Michela Rostan

“Il Presidente De Luca ci ripensi e dia via libera alle attività dei 471 navigator in Campania. Sono giovani lavoratori che hanno partecipato a una selezione e hanno una legittima aspettativa occupazionale”. Lo dichiarano Federico Conte e Michela Rostan, deputati di Liberi e Uguali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Le perplessità espresse da De Luca sul ruolo e sulla funzione dei navigator – dicono i due deputati – non sono del tutto infondate. Ma si tratta di giovani lavoratori della Campania, una regione che assiste allo smantellamento industriale, alla crisi del lavoro, alla migrazione dei giovani, a un fenomeno preoccupante di spopolamento; ci sono 471 opportunità di lavoro sul territorio, finanziate dallo Stato, che possono partire subito: dire no è un vero peccato oltre che un danno alla vita di centinaia di incolpevoli giovani che cercano una strada, studiano, hanno superato una selezione e chiedono solo di lavorare. Gli si dia questa opportunità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Lite in strada a Napoli in pieno giorno: morto un uomo

Torna su
NapoliToday è in caricamento