Mugnano, approvate le linee guida del Puc: "Delineata la città del futuro"

Il provvedimento, atteso da 30 anni, è stato votato ieri in Consiglio comunale

MUGNANO: L'Amministrazione Sarnataro - si legge in una nota - fa la storia, con l'approvazione delle linee guida del Puc delinea la Mugnano del futuro.

Il provvedimento, atteso da 30 anni, è stato votato ieri in Consiglio comunale. Tra i punti salienti la riqualificazione e il recupero del centro storico, tramite l'incremento di aree parcheggio e forme di incentivazione per l'insediamento di attività di ordine sociale, culturale e commerciale; individuazione degli standard urbanistici per lo sviluppo delle attività sportive, verde attrezzato e tempo libero; previsione delle aree residenziali strettamente necessarie per il completamento volumetrico e la salvaguardia delle aree agricole.

"Ieri sera - sottolinea l'assessore al ramo Maria Giovanna Di Maro - abbiamo posto una pietra miliare per questa città. Abbiamo dato una serie di principi ed indirizzi che l'ufficio dovrà seguire nella stesura definitiva del Piano Urbanistico Comunale, che interessa l'intera comunità".

Altro punto fondamentale del provvedimento riguarda l'adeguamento della rete viaria comunale e intercomunale, con dotazione di parcheggi e verde pubblico, strutture sportive e ricreative, valorizzando i principali assi viari e incentivando su di essi lo sviluppo di piccole e medie attività produttive. "Con questo atto - dichiara il sindaco Luigi Sarnataro - iniziamo a dar forma a quello che sarà Mugnano nei prossimi vent'anni. Abbiamo sempre avuto un'idea di città chiara, a misura d'uomo, che stiamo portando avanti da ormai cinque anni. In queste linee guida abbiamo puntato su zero consumo di suolo e sullo stop della cementificazione, poichè siamo convinti che questa sia la ricetta giusta per difendere il nostro territorio. Non a caso abbiamo previsto la valorizzazione e la salvaguardia delle residue aree agricole e una programmazione della domanda abitativa che deve necessariamente coincidere con il rispetto delle previsioni di edilizia residenziale pubblica e con la riqualificazione delle zone degradate. Chiunque lavorerà in futuro al Puc non potrà mai distaccarsi da questi principi fondanti, ieri è stato messo un tassello importante che ridisegnerà il volto della nostra città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

  • Ora legale, lancette in avanti di un'ora: la data

  • La Polizia Penitenziaria a Tina Colombo: "Non prenda in giro i napoletani"

Torna su
NapoliToday è in caricamento