Marciano: "Caldoro nel suo video parla di un'altra Campania"

Il consigliere regionale del Pd critica il messaggio pubblicato dal presidente della Regione sul proprio sito, in cui parla di una regione in ripresa. "Siamo alla deformazione della realtà"

Regione Campania

Un "video autocelebrativo" in cui Caldoro "parla evidentemente di un'altra regione". Il consigliere regionale Pd Antonio Marciano definisce così il messaggio pubblicato sul suo sito dal presidente della Campania Stefano Caldoro. "Siamo alla deformazione della realtà - continua Marciano - A Caldoro piace compiacersi di risultati straordinari i cui effetti sono sconosciuti alla stragrande maggioranza dei cittadini della Campania e delle sue imprese che continuano a soffrire la crisi e l'assenza di politiche adeguate".

Riferendosi alla ripresa del settore impresa, di cui ha parlato il presidente regionale, Marciano ha aggiunto: "Ma se la realtà è così straordinariamente buona, ricca di conquiste nei settori della produzione e dell'economia regionale, perché non rimanere qui in Campania?". "La verità è che Caldoro è assolutamente consapevole dei limiti della sua esperienza di governo e dunque sceglie la fuga dalla Campania e dalle responsabilità scommettendo sull'elezione in Europa - conclude il consigliere del Partito Democratico - La Campania dovrà aggiungere a tre anni di vuoto di governo un anno di campagna elettorale del suo presidente. Siamo al capolinea per un centrodestra privo di cultura di governo e di visione generale degli interessi di un'intera comunità".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

  • Ora legale, lancette in avanti di un'ora: la data

  • Carabinieri in azione durante la promessa di matrimonio in Comune: tre arresti

Torna su
NapoliToday è in caricamento