La Cartiera, nuovo capitolo a Pompei: oggi l'inaugurazione

Sei anni di lavoro per realizzare un centro commerciale con numeri da capogiro: 90mila metri quadrati di superficie, 11 punti di ristorazione, 1 ludoteca e 2.100 posti auto

Piantina del centro commerciale

È scattata questa mattina alle 9 l'apertura del centro commerciale La Cartiera a Pompei, nuovo capitolo di sviluppo economico della città degli scavi. E già si parla di affluenze record tanto che le forze dell'ordine hanno programmato servizi di pattugliamento straordinari.

Ci sono voluti 6 anni di lavoro - 2 di procedure burocratiche e 4 di realizzazione dell'opera - 250 operai che hanno lavorato giorno e notte, fino a toccare punte di mille unità di personale per accelerare i tempi del taglio del nastro, per realizzare un centro commerciale con numeri da capogiro. Li elenca Susy Malafronte del Mattino: 90mila metri quadrati di superficie - 30mila e 500 commerciale dislocata su 2 piani -  120 unità totali, 11 punti di ristorazione, 1 ludoteca e 2.100 posti auto. E ancora: 700 nuovi posti di lavoro, un chilometro di nuova viabilità, 2 chilometri di viabilità risistemata, 5 nuove rotonde.

La struttura commerciale innovativa ospita marchi leader nazionali ed esteri tra i quali: un Superstor Conad, un'ancora tecnologica come MediaWord, il Blue Balestra, Toys, H&M, Tata Italia, Scarpamando, AppelStore, Conbipel, Piazza Italia, Alcott, Grillo Sport ed Artecasa. Ma non si parla solo di shopping. La Cartiera offrirà da oggi anche servizi e intrattenimento a misura di famiglia. Il progetto è stato promosso e realizzato da Coopsette e Fingiochi Spa mediante la propria controllata Fergos srl. Lo Studio Corvino+Multari, in collaborazione con Design International di Londra, hanno ideato e sviluppato il progetto.

E si dice emozionato il sindaco Claudio D'Alessio. Se il 14 luglio del 2005 la chiusura della cartiera, una delle più importanti realtà industriali del Mezzogiorno, rappresentava un brutto capitolo della storia di Pompei, "oggi con l'inaugurazione di questa importante realtà economica possiamo mettere da parte i brutti ricordi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus a Napoli, caso sospetto al Pellegrini: ricoverato cittadino cinese

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Coronavirus cinese: le istruzioni del Ministero della Salute

  • Allarme Coronavirus: i medici napoletani chiamati all'aeroporto di Fiumicino

  • Allarme coronavirus, Verdoliva: "Dovesse arrivare qui lo affronteremmo"

Torna su
NapoliToday è in caricamento