KFC sbarca in Campania: anche Napoli avrà il suo pollo fritto

Kentucky Fried Chicken è una catena di fast food attiva in 115 Paesi del mondo. Ogni locale aperto darà lavoro a 60 persone

Kentucky Fried Chicken, meglio conosciuta come KFC, è una catena di fast food attiva in 115 Paesi del mondo, che ha aperto alcuni locali nell'ultimo anno anche a Torino e Roma.

L'azienda statunitense, celebre per la storica ricetta di pollo marinato e fritto, dopo il successo delle prime aperture, è pronta ad allargare i propri orizzonti, aprendo locali anche in Campania e a Napoli.

LAVORO - Si moltiplicheranno le possibilità di trovare impiego nei fast food della catena: ogni locale necessita di almeno 60 dipendenti, assunti con contratto di apprendistato o a tempo indeterminato. Entro la fine del 2015 KFC ha infatti l'obiettivo di espandere la propria presenza sul territorio italiano attraverso la ben nota formula del franchising, coinvolgendo diversi gruppi imprenditoriali.

ALLEVAMENTI NAZIONALI - L'azienda vanta nel mondo un fatturato di 14 miliardi di dollari ogni anno per 19mila locali e 750mila dipendenti e punta sempre più anche sull'approvvigionamento di polli provenienti da allevamenti nazionali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Riso e verza: la vera ricetta napoletana

  • Allerta meteo prorogata fino alle 14 di domani: l'avviso della Protezione civile

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

Torna su
NapoliToday è in caricamento