Il frigorifero del futuro, tra innovazione e interazione uomo-macchina

NapoliToday, in collaborazione con la rivista consumatori GuidaAcquisti.net, ha cercato di capire come sarà il frigorifero del futuro, quali saranno le nuove funzioni disponibili e come interagirà le persone.

"Smart" è una parola che già da anni non si riferisce solo ai cellulari. Sono tanti gli elettrodomestici smart che sono entrati nelle nostre case. Ad aggiornarsi, in particolare, è il caro amico di tutti i nostri spuntini di mezzanotte: il frigorifero. I modelli attualmente in commercio sono pochi, ma in un futuro neanche troppo lontano tutta una serie di funzioni e tecnologie ci semplificherà decisamente la vita.

Proviamo a immaginare quali saranno, sulla base delle tecnologie già presenti in alcuni modelli, attualmente tra i migliori frigoriferi sul mercato, e quelle in fase di sviluppo.

Generalmente i produttori di elettrodomestici all'avanguardia puntano ad ottimizzare il risparmio energetico. Il frigorifero del futuro, in particolare, consentirà di non dover essere aperto spesso per vedere cosa c'è dentro. Sulla porta sarà presente un monitor che grazie alle telecamere installate nel vano frigo, ci mostrerà il suo contenuto, senza dover aprire la porta.

Oltre a mostrare i prodotti, il frigorifero sarà in grado di identificarli, grazie a sensori laser a bassa frequenza per leggere i codici a barre (come si fa alle casse del supermercato) oppure tramite tecnologia RFID: una tecnologia a radiofrequenza in grado di leggere le etichette elettroniche (come i codici QR) riportate sulle confezioni dei prodotti. In questo modo il frigo è a conoscenza di tutte le informazioni degli alimenti che abbiamo acquistato al supermercato, come la data di scadenza o le tabelle nutrizionali ad esempio.

Ecco così che il frigorifero sveste i panni del semplice refrigeratore per diventare un valido assistente 'smart' in cucina. Sul display possono essere visualizzati gli avvisi di scadenza dei prodotti, così da esortarci a consumarli in tempo evitando inutili e costosi sprechi alimentari.

Grazie ad un algoritmo simile all'intelligenza artificiale il frigo nel tempo sarà in grado di imparare le nostre abitudini alimentari, e di riconoscere gli alimenti consumati più di frequente.

Se per esempio siamo soliti consumare yogurt, nel momento in cui questi stanno finendo il frigo può suggerirci di farne una nuova scorta, tramite notifica. E se le ultime tre confezioni sono state al cocco ci consiglierà di comprare gli yogurt al cocco, ma proporrà anche altri gusti per variare l'alimentazione.

Questo significa che il frigorifero si aggiorna continuamente, per essere sempre al passo con le nostre abitudini, ed eventualmente aiutarci a correggerle per adottare uno stile alimentare più salubre.

L'elettrodomestico sarà infatti in grado di dialogare con la nostra bilancia o i nostri attrezzi da home fitness (cyclette, tapis roulant...) connessi in rete, dai quali riceverà uno storico dei nostri allenamenti e del nostro indice di massa corporea.

Non sarà un medico o un dietologo (per fortuna, ndr), ma il frigorifero del futuro sarà in grado di darci dei semplici consigli sull'alimentazione da seguire in base all'attività fisica e agli alimenti che siamo soliti consumare, dei quali tiene traccia e crea uno storico.

Non mancherà ovviamente l'interazione con il nostro smartphone: al supermercato, il dubbio di aver dimenticato qualcosa diventa spesso una certezza. Ecco che l'amico frigo viene in nostro aiuto, perché crea e aggiorna autonomamente la lista della spesa, comunicandoci  i prodotti in scadenza, quelli le cui scorte stanno per terminare (o sono già terminate), e quelli di uso più frequente da acquistare di nuovo.

Oltre al risparmio di tempo e carta, grazie alle telecamere in dotazione potremo anche visualizzare da remoto, sul display del nostro smartphone, cosa c'è effettivamente nel frigo. E magari accorgerci se qualcuno ha mangiato la torta che avevamo detto di conservare...

Se invece non vogliamo uscire di casa, Il frigorifero potrà ordinare i prodotti desiderati direttamente sui principali siti di vendita online, utilizzando i nostri account collegati. Il tutto, attraverso un semplice comando vocale.

Spesso a mezzanotte siamo nel letto da un pezzo ma ci viene fame e pensiamo: "come sarebbe bello che fosse la merenda a venire da me". I frigoriferi del futuro prendono ispirazione dagli aspirapolvere robot, che grazie ai sensori GPS e di prossimità riusciranno a creare una mappa della casa e muoversi autonomamente.

Il frigorifero del futuro potrà muoversi per raggiungerci così in qualsiasi punto della casa, rispondendo ai nostri comandi vocali. Un'applicazione pratica molto importante e decisamente di aiuto per gli anziani o per persone con problemi di mobilità, oltre che per i più pigri.

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • Sabbia in casa: come liberarsene

  • "I love Ztl", pagina social per il "Lungomare Liberato" di Castellammare

I più letti della settimana

  • Boato a Giugliano, esplode una villetta. Il sindaco: "Due feriti gravi"

  • Muore Annamaria Sorrentino: era precipitata dal terzo piano mentre era in vacanza in Calabria

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Ischia, sessantenne del Rione Sanità spende 50 euro falsi: denunciato

Torna su
NapoliToday è in caricamento