L'appello da Napoli: stop alla fame e allo spreco di cibo

Andrà avanti fino a sabato, presso l'Università Suor Orsola Benincasa, l'XI edizione del Forum di Greenaccord. Tommaso Sodano: "Vogliamo lanciare un allarme da Napoli alle grandi potenze del mondo"

Spreco di cibo

Si sta svolgendo presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli l'undicesima edizione del Forum Internazionale dell’Informazione per la Salvaguardia della Natura, organizzato dall'associazione di giornalismo ambientale Greenaccord Onlus, in collaborazione con l'Assessorato all'Ambiente del Comune di Napoli.

Partita ieri, 8 ottobre, l'iniziativa andrà avanti fino a sabato.

Un’occasione per approfondire la situazione del mercato agricolo mondiale, il ruolo delle multinazionali, le linee di riforma, i problemi da superare. Presenti anche gli alunni di due scuole di giornalismo, oltre a 50 studenti di 10 istituti superiori campani per un progetto di educazione ambientale commissionato dal Ministero dell’Ambiente. Un appello, da Napoli, per una seria lotta alla fame e allo spreco di cibo attraverso il cambiamento dei modelli di consumo.

 "Stando ai dati statistici, sono 804 i milioni di persone malnutrite nel mondo" ha spiegato Ren Wang della Fao. L'organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura "ritiene che nel mondo si produca abbastanza cibo per tutti, ma non tutta la popolazione ha accesso al cibo".

Ad aprire i lavori, con i saluti di benvenuto presso l'Aula Magna dell'Università, è stato Tommaso Sodano (sindaco facente funzione). "Vogliamo lanciare un allarme da Napoli alle grandi potenze del mondo e ai governi affinché si assumano iniziative più' forti, concrete e determinate" ha detto Sodano.

Durante i quattro giorni di Forum si alterneranno relazioni e tavole rotonde alle quali prenderanno parte alcuni massimi esperti mondiali di agricoltura, nutrizione, tutela degli ecosistemi, utilizzo razionale delle risorse. Molte e prestigiose le organizzazioni rappresentate: FAO, Caritas Internationalis, Worldwatch Institute, Coldiretti, Bioversity International, UNDP, European Network of Agricultural Journalists e Slow Food.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Clicca qui per visionare il programma completo del Forum

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incinta, scopre di avere il Coronavirus in ospedale a Nola prima del parto

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Nuovi focolai in Campania: isolata la palazzina della donna incinta e positiva

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • "Smetta di fumare e metta la mascherina": in Circum passeggero manda capotreno in ospedale

  • De Luca: “L'epidemia è dietro l'angolo. Noto un pericoloso rilassamento”

Torna su
NapoliToday è in caricamento