Dottorati:sbloccati dalla Regione i fondi europei per la ricerca

8,5 milioni di euro dal Fondo Sociale Europeo per sostenere i dottorati, l'apprezzamento dei rettori per l'assessore alla ricerca Trombetti

Sono stati sbloccati circa 8,5 milioni di euro destinati alla formazione post - universitaria, su proposta dell'assessore alla ricerca Trombetti. I fondi, provenienti dal Fondo Sociale Europeo, andranno a sostenere i dottorati di ricerca nelle università campane.
Un investimento volto alla sviluppo e all'innovazione come sottolinea il sostenitore della manovra, l'assessore Trombetti: "Si tratta di un provvedimento di sicuro valore strategico. Sostenere l'alta formazione è una necessità irrinunciabile per lo sviluppo del territorio campano. E il finanziamento di borse di dottorato va esattamente in questa direzione. Questo provvedimento va a vantaggio della crescita della cultura a 360 gradi dal momento che ne beneficiano tutte le aree disciplinari. Inoltre è un provvedimento ancor più apprezzabile perché va a beneficio di giovani. E' mia ferma intenzione continuare a profondere ogni sforzo promuovendo tutte le possibili azioni a sostegno della crescita culturale dei giovani della Campania".

Giungono apprezzamenti da tutto il mondo accademico: "E' davvero - ha sottolineato Filippo Bencardino, rettore dell'Università del Sannio e presidente del Comitato regionale dei rettori campani - l'intervento una buona notizia. I dottorati sono uno snodo fondamentale poiché rappresentano il primo passo nella formazione dei nuovi ricercatori. La decisione della giunta regionale è quanto mai tempestiva. Ringrazio l'assessore Trombetti per l'impegno che ha profuso".

Massimo Marrelli, rettore della Federico II, ha accolto con estremo favore la notizia: "Dal momento che i fondi per i dottorati di provenienza ministeriale sono considerevolmente diminuiti per l'università il sostegno regionale è vitale. Sono molto grato alla giunta regionale ed in particolare all'assessore Trombetti per l'azione svolta che va a sostegno dei nostri giovani più capaci". "L'azione dell'assessore Trombetti a sostegno dei dottorati - ha concluso Lida Viganoni, rettore dell'Università L'Orientale - è veramente molto meritoria. Voglio ringraziare l'intera giunta per la sensibilità dimostrata verso i problemi dell'alta formazione. Per l'Orientale in particolare, data la specificità dei suoi percorsi culturali, tali finanziamenti sono insostituibili per non perdere colpi nella competizione nazionale ed internazionale. E per evitare che si appannino tradizioni culturali di antica e grandissima valenza".

Raimondo Pasquino, rettore dell'università di Salerno e vicepresidente della CRUI ha aggiunto: "Sono molto compiaciuto della tempestività dell'azione dell' assessore Trombetti e dell'intera giunta. Questo provvedimento consentirà di far partire a settembre il nuovo ciclo di dottorati senza dannosi rallentamenti".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, grave lutto per Luisa Amatucci: si è spenta la madre

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 9 al 13 dicembre

  • Sciopero Trasporti a Napoli il 10 dicembre: gli orari di Anm

Torna su
NapoliToday è in caricamento