Crowdfunding per dipingere il reparto di trapiantologia pediatrica del Monaldi

Il progetto è di “Donare è vita” che ha contattato “Ospedali Dipinti” per decorare il Monaldi di Napoli

Un intero reparto ospedaliero si trasformerà in un grande e colorato acquario. È il progetto di “Donare è vita” che ha contattato “Ospedali Dipinti” per decorare il Monaldi di Napoli. I bimbi trapiantati di cuore, o in attesa di trapianto, potranno sentirsi dei piccoli esploratori dei fondali marini. “Decorare un reparto di un ospedale – spiegano gli organizzatori su GoFundMe – significa portare un messaggio di accoglienza, di supporto ai dottori che devono seguire il paziente e accompagnarlo per una terapia. Soprattutto vuol dire regalare sollievo ai pazienti che devono affrontare un percorso dove occorre coraggio e dignità”.

Il sogno di “Donare è Vita” adesso è quello di raccogliere fondi per poter regalare ai pazienti ricoverati dell'ospedale un ambiente colorato per alleviare e migliorare la lunga degenza in ospedale. Per questo hanno lanciato una campagna di crowdfunding all'indirizzo www.gofundme.com/coloriamoleparetidelmonaldi

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    De Magistris: "De Luca vuole far fallire Anm"

  • Incidenti stradali

    Tremendo incidente tra Villaricca e Calvizzano: ci sono feriti

  • Notizie SSC Napoli

    Napoli-Zurigo, San Paolo blindato: in arrivo circa 2000 tifosi svizzeri

  • Cronaca

    Griffe contraffatte ma "di lusso": sequestro da 3 milioni di euro e 14 misure cautelari

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni (giorno per giorno) dal 18 al 22 febbraio

  • Undici rapine di rolex, arrestato 32enne in trasferta a Torino: il complice morì in un incidente

  • "Mio figlio di 9 anni agganciato da un pedofilo": la storia del neomelodico Torri

  • Maurizio Aiello da Caterina Balivo ricorda lo zio: "E' morto in maniera tremenda"

  • Addio Rita: la giovanissima mamma di due bambini si spegne per un terribile male

  • Reflusso gastroesofageo, cosa mangiare e cosa evitare: i consigli

Torna su
NapoliToday è in caricamento