Crisi di Napoli Servizi, arriva la smentita dell'assessore Panini: "Stipendi regolari"

L'assessore al Bilancio e vice sindaco di Napoli Enrico Panini in merito a una presunta crisi di Napoli Servizi: "I fondi ci sono, gli stipendi saranno regolari e saranno pagati i fornitori"

In merito a una presunta crisi di Napoli Servizi arriva una precisazione dell'assessore e vice sindaco di Napoli Enrico Panini. "Diversamente da ciò che leggo sulla stampa quotidiana, che riporta in dettaglio una lettera dell’Amministratore delegato della nostra partecipata, voglio precisare che Napoli servizi non è in crisi, che gli stipendi – come sempre – saranno regolarmente pagati, che Napoli servizi avrà le risorse per pagare i fornitori, che ci sono le condizioni per approvare il bilancio 2017, che nel bilancio 2019 ci saranno le risorse che mancano, che lavoriamo per fare un contratto superiore all’anno. E, soprattutto, non verrà mai avviato lo stato di crisi". 

"Andiamo con ordine: lo stanziamento messo in bilancio 2018 per Napoli servizi sarà integralmente rispettato perché il Comune di Napoli non ha alcuna esigenza sopravvenuta, tantomeno da mettere in conto a Napoli servizi. Abbiamo sempre garantito i flussi per pagare regolarmente gli stipendi, anche in presenza di una decisione gravissima approvata dal Parlamento – su proposta del Governo – che riduce l’anticipazione di tesoreria ai Comuni portandola a 4/12 rispetto ai precedenti 5/12. Ciò si traduce in un ammanco di circa 130 milioni per il Comune di Napoli ed in un forte problema di liquidità. Nonostante questa oggettiva situazione gli stipendi hanno sempre rappresentato una priorità. Anche le prossime retribuzioni saranno garantite. L’anticipazione di 200 milioni da Cassa Depositi e Prestiti, già riconosciuta, e l’arrivo, a fine mese di marzo, di un flusso da parte del Governo di oltre 200 milioni relativi al Fondo di solidarietà tra i Comuni, ci consentiranno di regolare i rapporti con i fornitori. Abbiamo avviato, e completeremo rapidamente i contatti, positivi incontri con le banche utilizzate da Napoli servizi. Sul bilancio 2017 abbiamo fornito le risposte alle osservazioni del Collegio dei Sindaci. Ciò consentirà l’approvazione del bilancio. Nelle prossime settimane verranno stanziate nel bilancio 2019, in corso di predisposizione, le risorse utili per un contratto pluriennale. Tutto il resto, sollevato dall’Amministratore delegato, rientra nelle situazioni già note e presenti da anni che sono sempre state governate senza ripercussioni per la città e per i lavoratori. Infine, noto una spasmodica attenzione su tutto ciò che riguarda il Comune di Napoli e ne siamo felici. Essa, in particolare, riguarda Napoli servizi. Capiamo che il “boccone è ghiotto”: perché tante sono le situazioni che potrebbero trarre vantaggio economico e politico da una crisi dell’Azienda. Consiglio a tutti costoro di riporre l’attenzione altrove perché l’unica chiusura che riguarda Napoli servizi è quella del cancello d’ingresso ogni sera", conclude l'assessore al Bilancio Panini. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Donna trovata morta, legata e imbavagliata: ipotesi rapina

  • Attualità

    Ecco le città in cui il clima rende la vita migliore: Napoli solo 43esima

  • Cronaca

    Pugni in faccia alla compagna: arrestato 51enne

  • Cronaca

    Macchia scura a Lago Patria: "Schiaffo ad un luogo di straordinaria bellezza"

I più letti della settimana

  • Violenza sul lungomare, maxi rissa davanti ai bambini

  • Gioca 1 euro su cinque numeri: vinto un milione di euro a Volla

  • Ritrovata Alessia Ciccone, era in un appartamento a Nola

  • Gennaro Rega si spegne giovanissimo, lutto a Brusciano

  • Un Posto al Sole, anticipazioni puntate dal 25 al 29 marzo

  • Spaventoso incendio a Castellammare, in fiamme azienda di cosmetici

Torna su
NapoliToday è in caricamento