I commercianti del Centro Direzionale: "Con gli uffici chiusi 90% di perdite"

Faranno risuonare gli allarmi della loro attività in segno di protesta

I commercianti del Centro Direzionale di Napoli sono in grave difficoltà per la chiusura degli uffici che costituiscono il 90% della propria clientela.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Con la diffusione dello smart working rischiamo il tracollo. Abbiamo costi altissimi di gestione", denunciano i commercianti della zona (cdn uniti per rinascere), che al fine di sensibilizzare la Regione Campania attueranno nelle prossime ore una pacifica testimonianza della propria sofferenza accendendo in sincrono gli allarmi delle proprie rispettive attività "affinché si pongano in essere tutte le iniziative atte a scongiurare la completa desertificazione del Centro Direzionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Forti temporali in arrivo, la Protezione Civile dirama l'allerta meteo

Torna su
NapoliToday è in caricamento