Sanità, parla la Cgil: il diritto alla salute va tutelato

Vera Lamonica, segretaria confederale del sindacato, definisce difficile la situazione della Sanità in Campania. "I Fas vanno sbloccati"

La segretaria confederale della Cgil, Vera Lamonica, concludendo l'attivo promosso dalla Cgil Campania per lanciare la vertenza sanità, ha ammesso che la situazione della sanità é assai complessa. Praticamente difficile "dal punto di vista dei conti e dell'organizzazione dei servizi, in cui versa la sanità in Campania, come in altre regioni".

Ma questo non può essere un pretesto da usare contro il diritto alla salute. "Finora gli sprechi, la disorganizzazione, in una situazione di deficit pure esistente, sono stati nelle mani del governo e anche purtroppo delle giunte regionali, più strumento di propaganda contro il Mezzogiorno che strumento per mettere le mani su quello che davvero serve".

"Il sistema sanitario nelle regioni in difficoltà - ha sottolineato Lamonica - deve essere riconvertito, riqualificato, in un'ottica in cui si tenda a garantire servizi di qualità alla popolazione, tagliando dove ci sono sprechi".

Tutto ciò, però deve avvenire con il dialogo, non con i decreti. "Ma nel caso della Campania non c'é stato neanche uno straccio di confronto con le organizzazioni sindacali". I Fas, Fondo Assistenza Sanitaria, ha affermato infine Lamonica, vanno sbloccati al più presto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • La migliore pizza fritta del mondo è di Melito: per celebrare il titolo pizze gratis per tutti

Torna su
NapoliToday è in caricamento