Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Toni Servillo: "Vi racconto il mio incontro con il fumetto"

 

Un film acclamato a Venezia, un altro in uscita a ottobre. Autunno caldissimo per Toni Servillo, tornato all'ombra del Vesuvio per presentare "5 è il numero perfetto", il lungometraggio tratto dalla graphic novel di Igort che ne firma anche la regia. Per Servillo un'esperienza insolita quella di interpretare un personaggio immerso in atmosfera noir e fumettistiche che ricordano Sin City di Miller ma con imperdibili ambientazioni napoletane. 

"Ho voluto fotemente questo film - racconta Servillo al microfono di Napolitoday - e ho voluto fortemente che fosse Igort a curare la regia. Ero molto curioso di confrontarmi con un maestro del fumetto italiano, il quadro di Napoli che ne esce è molto affascinante e la resa finale ha sorpreso anche me. Non credevo che il regista fosse capace di una trasposizione così fedele dalla tavola da disegno al grande schermo". 

Il 30 ottobre esce nelle sale "L'uomo del labirinto", seconda opera di Donato Carrisi, in cui Toni Servillo recita al fianco di Dustin Hoffman. Anche in questo caso si tratta di un noir, ma dai tratti cupi, onirici e psicologici. Il regista e l'attore aveva già collaborato per il primo film di Carrisi, "La ragazza nella nebbia". Entrambi i lungometraggi sono tratti dagli omonimi romanzi di Carrisi. Sulla pellicola, però, ancora bocche cucite: "Non posso fare alcuna anticipazione - afferma l'attore - parleremo di Carrisi più avanti. Non sono abituato a parlare di un film prima che ne parli il regista e lui non ha ancora proferito parola". 

Intanto, c'è entusiasmo tra gli organizzatori del Napoli Film Festival, giunto alla ventunesima edizione. Ospiti di primissimo piano per l'edizione 2019. Oltre a Servillo, infatti, sul palco dell'Istituo Grenoble e delle altre sedi associate, sono saliti o saliranno nei prossimi giorni nomi del calibro di Pupi Avati, Valeria Golino e Gianni Amelio. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento