Pozzuoli, riapre il Percorso Archeologico del Rione Terra

Si riparte il 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica, e a seguire tutti i fine settimana. Riapertura in completa sicurezza, con tutte le misure di salvaguardia della salute pubblica

Percorso Archeologico Rione Terra - Foto Luigi Borrone

Dopo quasi tre mesi di lockdown a causa dell’emergenza coronavirus, il prossimo 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica, riapre il Percorso Archeologico del Rione Terra a Pozzuoli. Il Sito archeologico del Comune si prepara, quindi, ad accogliere quanti hanno voglia di tornare a frequentare i luoghi storici della città e ad assaporare con più tranquillità il ricco patrimonio culturale, custodito nel sottosuolo della rocca puteolana. Dopo un’attenta e accurata sanificazione dei luoghi, gli operatori e le guide turistiche di Turismo e Servizi Srl (Società delegata dal  Comune di Pozzuoli alla gestione del sito archeologico), in completa  sicurezza e adottando tutte le misure di garanzia per la salvaguardia della salute nell’interesse di tutta la collettività, sono pronte ad accogliere i visitatori con le seguenti modalità:     

·       Ingressi massimo di 10/12 visitatori esclusa la guida;

·       Ai visitatori prima dell’ingresso al percorso sarà rilevata la temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso di temperatura ≥ 37,5 °C

·       I visitatori dovranno sempre indossare la mascherina;

·       Il personale addetto indosserà i sistemi di protezione individuale (DPI)  prescritti dalla legge al fine di salvaguardare la salute degli stessi e dei visitatori;

·       Sarà presente nell’Infopoint, a disposizione di tutti, soluzione idro-alcolica per l’igienizzazione delle mani;

·       Saranno predisposti percorsi ed evidenziate le aree, anche con segnaletica sul pavimento, per favorire il distanziamento interpersonale;

·       Assicurata adeguata pulizia e disinfestazione delle superfici e degli ambienti, con particolare attenzione a quelle toccate con maggiore frequenza;

·       Saranno istallate sulle scrivanie dell’Infopoint e della biglietteria distanziatori tra il personale e i visitatori.

Si riparte il 2 Giugno prossimo (e a seguire tutti i fine settimana) con ingressi alle ore 9:00-10:00-11:00-12:00-13:30-14:30-15:30-16:30

Prenotazioni visite:

Turismo e Servizi srl “Percorsi Flegrei” Tour Operator
(Telefonare da Lunedì a Domenica dalle ore 9:00 alle 17:00)
081.199.36.286/287
E-mail: rioneterra@turismoeservizi.com
Direttamente online sul sito www.turismoeservizi.it
(Prenota il tour al Rione Terra)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Percorso Archeologico sotterraneo del Rione Terra è un viaggio nell’antica colonia romana, Puteoli, divenuta presto porto commerciale di Roma. Il percorso è situato sotto la rocca di tufo che domina il golfo di Pozzuoli e si sviluppa lungo gli assi principali della città romana, cardini e decumani. Il visitatore, passeggiando lungo le strade dell’antica Puteoli, verrà affascinato dall’architettura dei numerosi edifici, dai depositi di grano, dal forno per la lavorazione e la cottura del pane (pistrinum) con le macine quasi intatte, dai criptoportici, dalle botteghe e dai magazzini. Varcando il portale di Palazzo De Fraja - Frangipane il tempo si ferma. Si accede alla Puteoli del 194 a.C.  La vitalità del porto, usi e costumi del tempo, la natura vulcanica che inquieta la terra: il visitatore sarà catapultato in un viaggio fantastico nella città, porto del Mediterraneo in età augustea, che si snoda nella pancia di quella del Seicento.
 
Foto: Luigi Borrone

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nome della presunta amante di Stefano De Martino dato in pasto ai media: "Questa ragazza è disperata"

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

  • Chiude la Gelateria "La Scimmia" di piazza Carità: era aperta dal 1933

Torna su
NapoliToday è in caricamento