"Pasca e Natale", la poesia di Eduardo De Filippo

Il testo

(foto Ansa)

Il testo della poesia "Pasca e Natale" di Eduardo De Filippo:

Natale e Pasca so’ cumpagne tale
ca vanno sott’ ‘o vraccio eternamente.
Chi Pasca dice annòmmena Natale,
e de Natale Pasca vène a mmente.

Eppure ce sta tanta differenza
comme ‘a casa d’ ‘o Papa e ‘a casa mia.
Natale porta friddo e sufferenza,
Pasca strascina ‘a ggente mmiez’ ‘a via.

«Buon Natale!», te dice ‘o guardaporta,
c’ ‘o naso ‘a for’ ‘a senga d’ ‘o cappotto.
«Buona Pasqua!», te strilla, e nun le mporta
si s’è rotta na lastra d’ ‘o casotto.

«Buon Natale!», te dice ‘o farmacista,
e te conzegna ‘e pinnole p’ ‘a sera.
«Buona Pasqua!», e te pesa a primma vista
l’essenza ‘e fior d’aracio p’ ‘a pastiera.

«Buon Natale!», te dice ‘o cusetore,
e te cunzegna ‘o piso ‘e nu cappotto.
«Buon Pasqua!», e accummencia nu calore
ca te sfile ‘a cammisa e ‘a maglia ‘a sotto.

«Buon Natale!», sta scritto add’ ‘o barbiere,
e te siente ‘o ssapone friddo nfaccia.
«Buon Pasqua!», e ‘o rasulo è nu piacere.
‘A nnamurata toia nun te ne caccia.

Chi Pasca dice annòmena Natale,
ma pe’ Pasca ce tengo ‘a simpatia.
‘O sole ‘e Pasca nun te po’ fa’ male
e scarfa ‘e puverielle mmiez’ ‘a via.

Pasca porta ‘e pesielle, ‘a ncappucciata,
ll’aglie nuvelle, a cepulluzza, ‘o ggrano;
e porta n’aria fresca e profumata
ca l’ ‘e desiderata n’anno sano.

Te porta ll’uocchie nire ‘e chi vuo’ bene,
ca te vieneno a di’: «Facimmo pace»…
Ll’uocchie ca nun cunoscene catene
tu sulamente a Ppasca ‘e ffaie capace.

«Buona Pasqua!», te dice, e chianu chiano
te pos’ ‘a capa ncopp’ ‘a spalla… e aspetta.
E ‘a mano và truvanno ll’ata mano…
Ah, benedetta Pasca, benedetta!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

Torna su
NapoliToday è in caricamento