Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

I migliori ballerini del mondo a Napoli contro la paura dello straniero

Si terrà l'8 novembre, al Teatro Mediterraneo, il Napoli Ballet Gala. Parteciperanno anche Oksana Bondareva e Andrey Ermakov tra i più affermati artisti internazionali nel campo del balletto

 

Si terrà l'8 novembre presso il Teatro Mediterraneo alla Mostra d'Oltremare - Viale Kennedy 54 il “Napoli Ballet Gala” una kermesse di danza con artisti internazionali promossa dall'associazione Hamef. Un evento che vede la partecipazione di ballerini e ballerine delle principali compagnie dei teatri russi del Mariinsky Ballet Theatre, Mikhailovsky Theatre, Grigorovich Ballet Theatre, Kremlin Ballet Theatre e quelli del teatro San Carlo di Napoli esibirsi intorno al tema dell'accoglienza e della danza come forma di contrasto alla paura dello straniero e al razzismo.

La serata vede la direzione artistica di Gennaro Carotenuto, direttore dell'Accademia del Balletto di Pompei e di Andrey Lyapin direttore Artistico del “Moscow Ballet La Classique” di Mosca. L'HAMEF è un'associazione nata a Napoli nel 2012 e che raccoglie l'attivismo e gli sforzi civici di numerosi cittadini stranieri che a Napoli vivono e lavorano. “Vogliamo dimostrare come un'arte bellissima e romantica come la danza può essere uno strumento di integrazione, di solidarietà ma anche di bellezza, perché la bellezza aiuta a costruire un mondo diverso – commenta Fatou Diako presidente dell'HAMEF – abbiamo coinvolto artisti internazionali costruendo uno spettacolo di grande pregio dal punto di vista artistico e di grande valore sociale, costruire ponti tra diversi e sconfiggere le politiche di odio si può fare in molti modi e noi pensiamo che iniziative come queste possano darci la possibilità di far arrivare il messaggio ad un pubblico ampio e interessato”. Parte del ricavato della serata aiuterà il finanziamento di un progetto di cooperazione in Costa d'Avorio, “Una goccia d'acqua per Broudoumè”. A Broudoumé, vivono più di 3000 persone e molte sono le difficoltà per poter avere accesso all’acqua. Gli abitanti utilizzavano 4 pompe idrauliche che dal 2000 non funzionano più.

Il “Napoli Ballet Gala” è patrocinato dalla Regione Campania, dal Comune di Napoli , dal Rotary International Club Ottaviano Distretto 2100 e del MoMi, centro di elaborazione culturale Mobilità, Migrazioni internazionali dell’Università degli Studi di Napoli l’Orientale e vedrà tra le special guest la presenza della ballerina ucraina Principal Dancer del “ Mariinsky Ballet ” Oksana Bondareva e del ballerino russo Principal Dancer del “ Mariinsky Ballet ” Andrey Ermakov considerati tra i più affermati artisti internazionali nel campo del balletto. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento