Addio a Keith Flint dei Prodigy: il ricordo del Neapolis

L'iconico cantante e ballerino della band britannica si esibì sul palco del festival partenopeo nel 2009

Keith Flint dei Prodigy, foto Neapolis

Si è spento Keith Flint, cantante dei Prodigy. Si è tolto la vita – così ha confermato il suo compagno di band Liam Howlett sui social – a 49 anni. L'icona degli anni '90 si era esibito con la sua band al Neapolis Festival del 2009, dieci anni fa, in un concerto da molti ritenuto tra i più significativi della storica kermesse musicale partenopea.

Proprio il Neapolis attraverso la sua pagina social ricorda il cantante e ballerino dell'Essex con una carrellata di foto ed un semplice ma sincero "See you Keith!".

Flint era tra i personaggi più significativi dell'estetica britannica degli anni '90, in una fusione tra techno, punk, e psichedelia. Con i Chemical Brothers e Fat Boy Slim, i Prodigy portarono al successo mondiale il "big beat", continuando a produrre dischi fino ai giorni nostri.

L’ultimo album del gruppo è "No tourist", uscito lo scorso novembre. All'interno anche "Champions of London", brano scritto dallo stesso Flint.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

Torna su
NapoliToday è in caricamento