Sapete perché si dice “Metterse scuorno”?

L'espressione napoletana viene utilizzata nei confronti di chi si dovrebbe mettere vergogna per non essere riuscito in un intento

Perchè si dice “Metterse scuorno”? A spiegarcelo è il libro "Come se penza a NNapule. 2500 modi di dire napoletani", commentati da Raffaele Bracale e a cura di Amedeo Colella.

Letteralmente “vergognarsi”. Cioè avvertire su di sé, quasi a pelle, a mò d’abito un sentimento che qui è quello di mortificazione derivante dalla consapevolezza che un’azione, un comportamento, un discorso, un atteggiamento, ecc, propri o anche di altri, sono disonorevoli, sconvenienti, ingiusti o indecenti, e provarne apertamente anche la manifestazione del rossore del viso, disonore, imbarazzo, disagio, scorno.

Scuorno = scuorno, vergogna, umiliazione, beffa, ignominia, infamia, disonore, macchia, onta; voce verbale di scurnà = mettere in ridicolo, deridere, svergognare.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Folle fuga in tangenziale dopo aver rubato un'auto: travolgono le auto incolonnate nel traffico

Torna su
NapoliToday è in caricamento